Frontex addio; nasce guardia di costiera europea
Web

Frontex addio; nasce guardia di costiera europea

La creazione di un sistema Ue di controllo delle frontiere, che riunisce l'agenzia comunitaria di frontiera Frontex e le autorità di gestione delle frontiere nazionali, è stata approvata oggi dall'Europarlamento con 483 sì, 181 voti contrari e 48 astensioni. Il provvedimento passa ora all'esame del Consiglio per il definitivo via libera.

Secondo le nuove regole, le autorità nazionali continueranno a occuparsi delle attività giornaliere di gestione, ma, se confrontate a una situazione critica, potranno chiedere l'intervento della nuova Agenzia europea per la guardia costiera e di frontiera, che potrà dislocare rapidamente squadre d'intervento. Il nuovo regolamento, ha osservato il relatore Artis Pabriks (Ppe) "renderà più sicure e meglio gestite le frontiere esterne dell'Ue. Non si tratta di una bacchetta magica che può risolvere la crisi dell'immigrazione oppure ripristinare completamente la fiducia nella zona Schengen, ma si tratta di un primo passo davvero necessario".

"Accogliamo con favore l'approvazione da parte del Parlamento europeo della proposta dell'agenzia dei Guardacoste e Guardie di frontiera Ue. Se vogliamo gestire la migrazione meglio e preservare lo spazio Schengen, dobbiamo rafforzare la gestione comune delle frontiere esterne Ue. La decisione di oggi è un importante passo avanti in questa direzione, ed è la prova che l'Unione tiene fede ai propri impegni in modo rapido", così in una nota congiunta il primo vicepresidente della Commissione europea Frans Timmermans ed il commissario all'Immigrazione Ue Dimitris Avramopoulos. "Ora Parlamento e Consiglio Ue compiano velocemente i passi formali per finalizzare l'adozione - affermano Timmermans e Avramopoulos -. E' importante che Guardacoste e Guardie di frontiera Ue possano iniziare a funzionare al più presto".

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Politica