Furti d'auto e scippi, Catania maglia nera in Italia
Web

Furti d'auto e scippi, Catania maglia nera in Italia

Nel 2014 in Italia sono stati denunciati 2,8 milioni di reati, quasi 8mila al giorno, 320 ogni ora. Oltre la metà dei reati denunciati sono stati furti, in crescita del 1,2%. I furti in casa sono aumentati dell’1,8%. I borseggi sono saliti dell’8%. In calo gli scippi, le rapine e le truffe. In calo le denunce: ma non è da interpretarsi come una diminuzione dei reati quanto invece come un calo della fiducia dei cittadini nello Stato. L’ago della criminalità predatoria si sposta verso Sud per i reati più aggressivi: gli scippatori colpiscono soprattutto i catanesi, napoletani e palermitani; le sparizioni d’auto sono quasi il triplo della media italiana a Catania.

Nelle estorsioni si mettono in luce (negativamente) Siracusa, Pescara e Foggia con oltre 26 casi ogni 100mila abitanti, quasi il triplo della media italiana. Nelle rapine Napoli non ha rivali né come tasso (216 contro una media di 65) né come volumi (6.700 su 39mila, un sesto del totale nazionale. Nel complesso diminuiscono anche se lievemente i reati nelle città siciliane. Sono state 208.596 mila con un meno del 2,1%. Diminuisco i reati a Caltanissetta -12,1%, Agrigento -7,8%, Enna -2,7%, Catania -5,9%, Palermo, -1,6%, Ragusa -5,8%. In aumento a Messina, 8,6 %, Siracusa e Trapani 2,7%.

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Cronaca