Gela, deputato dell'Ars aggredito da elettore
Web

Gela, deputato dell'Ars aggredito da elettore

Colpito nel proprio studio dentistico con una testata: questa la triste storia che giunge da Gela dove Giuseppe Federico, 49 anni, medico, deputato all'assemblea regionale siciliana per il gruppo Partito dei siciliani-Movimento per l'autonomia, è stato aggredito, la sera del 10 maggio, nel proprio studio dentistico di Gela, nel quartiere Caposoprano, da un disoccupato di circa 35 anni con il quale ha avuto una vivace discussione. L'aggressore, esasperato, gli avrebbe rinfacciato di sentirsi preso in giro perché deluso nella vana attesa di un posto di lavoro.

Al culmine del diverbio, avrebbe colpito Federico con una testata al naso. Quindi è fuggito. Soccorso da altri amici che lo aspettavano fuori dallo studio, il parlamentare regionale è stato accompagnato in ospedale dove i medici gli hanno suturato con tre punti una ferita lacero contusa al setto nasale.
Sottoposto ad esami radiografici, è stata esclusa ogni ipotesi di frattura. Il deputato è stato quindi dimesso ed è rientrato nella propria abitazione.

Dovrebbe guarire in una settimana. Dell'episodio sono stati informati polizia e carabinieri che stanno cercando di ricostruire l'esatta dinamica dei fatti.
Non pare però che Federico abbia intenzione di presentare denuncia. L'aggressore, infatti, sarebbe un suo ex sostenitore politico, già allievo del centro di formazione professionale dei salesiani di Gela

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Cronaca