Gela, uccide donna e poi si toglie la vita
Web

Gela, uccide donna e poi si toglie la vita

Il corpo di una donna di 46 anni, dipendente di una pizzeria è stato trovato senza vita questo pomeriggio nei pressi di un casolare, in contrada Priolo Sottano, a pochi chilometri da Gela. La donna è stata uccisa presumibilmete con due colpi di pistola, al mento e al petto.

Poco dopo, è stato trovato invece, riverso a terra, ma ancora vivo, a pochi chilometri di distanza, sempre nelle campagne di Gela, in contrada Priolo Soprano, il corpo di Salvatore Greco, di 51 anni, sorvegliato speciale. L'uomo, trasportato al "Vittorio Emanuele" di Gela, è deceduto mentre si stava predisponendo il suo ricovero in elisoccorso in un ospedale più attrezzata. Ad avvertire i carabinieri, della presenza del cadavere di una donna, era stato un uomo con una telefonata al 112.

All'incirca dopo mezz'ora, un'altra telefonata avvertiva della presenza dell'uomo che si era esploso un colpo di pistola alla testa, con una calibro 38. Pare che sullo sfondo vi sia una storia passionale. L'uomo era socio della pizzeria in cui la donna lavorava. Pare che fra i due ci fosse una relazione.

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Cronaca