Gesip, Palermo ancora assediata dalle proteste
Flickr.com

Gesip, Palermo ancora assediata dalle proteste

Il capoluogo siciliano ancora sotto assedio dei lavoratori Gesip. Circa duecento operai stanno infatti bloccando la zona della Cala, in entrambi i sensi di marcia. Gruppi di operai si stanno muovendo verso il porto, nel tentativo di bloccarlo. La polizia presidia la zona. Il varco d'ingresso principale, riservato ai passeggeri in transito, è stato chiuso. Sono 1.808 i lavoratori della società, senza lavoro e paga dal 1 settembre, che protestano da giorni. Altri sit-in sono in corso nell'asse viario compreso tra corso Vittorio Emanuele e piazza Marina.

I lavoratori protestano da giorni con blocchi stradali, sit in e occupazione dei binari perchè temono di perdere il lavoro. La proroga al contratto di servizio tra la società e il Comune è scaduto il 31 agosto e il governo nazionale non ha sbloccato 5 milioni di euro assegnati alla Gesip da un'ordinanza della protezione civile di maggio, che avrebbe consentito di prorogare l'attività per altri 25 giorni. Da questa mattina davanti al Municipio è in corso un presidio dei lavoratori. Nella piazza antistante a Palazzo delle Aquile ci sono agenti in assetto antisommossa e il traffico nella zona è in tilt. Gli operai hanno affisso anche uno striscione con scritto «Dove sono i politici siciliani a Roma? Vergognatevi».

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Cronaca