Gesip, dal Governo fondi solo per un altro mese. Orlando: "Monti scelga se essere tecnico o politico"

Il Governo, 4 mesi dopo il riconoscimento della situazione di emergenza, ha comunicato stasera che non verrà erogata la seconda tranche dei fondi accordati al Commissario Latella e previsti dal Decreto di Protezione Civile del 4 maggio.

Il sindaco Leoluca Orlando ottiene solo la rassicurazione dell'arrivo della seconda tranche dei 10 milioni garantiti dall'ordinanza di Protezione civile, i 5 milioni che il governo aveva assicurato ad aprile e che non erano ancora arrivati perché vincolati alla presentazione di un piano di liquidazione della società e di riqualificazione del personale. In pratica il Comune potrà garantire solo una mini-proroga per la società: 24-25 giorni, al massimo un mese, a partire dal primo settembre. Giorni durante i quali cercare una soluzione per arrivare alla fine dell'anno.

Nessun riscontro da parte del Governo nazionale alla richiesta di un intervento triennale straordinario sul quale calibrare gli interventi di risanamento a garanzia dei servizi e del relativo personale di Gesip Spa in liquidazione fin dal 2010.

"ll Governo Monti - ha dichiarato Orlando - non può essere a due facce come il Dr. Jekil e Mr. Hide. Scelga se essere tecnico o se essere politico. Non è ammissibile, ma è probabilmente indicativo della situazione in cui siamo realmente, il fatto che non ci sia una sola dichiarazione sulla vicenda Gesip da parte di esponenti dei partiti che sostengono il Governo Monti: Pd, Udc e Pdl. Se qualcuno si aspetta che il Sindaco di una città, prenda carta e penna e scriva "questi sono i lavoratori da buttare in mezzo alla strada" sapendo che questo comporta anche l'interruzione di servizi essenziali, quel qualcuno ha sbagliato indirizzo e ha sbagliato Sindaco".

TRATTENUTE SOMME PER LE CESSIONI DEL QUINTO E NON VERSATE ALLE BANCHE
Come se non bastasse, ad acuire il clima che si respira attorno alla Gesip arriva una grave denuncia da parte del sindao Orlando: "Per otto mesi - ha dichiarato il primo cttadino - la Gesip, prima che arrivasse l'attuale liquidatore e l'attuale Amministrazione, non ha versato alla banche i soldi che tratteneva ai lavoratori per le cessioni del quinto".

"Si tratta di somme per milioni di euro - conclude Orlando - per i quali abbiamo già fatto a tutte le autorità competenti le necessarie denunce.

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Economia