Iachini a ST: "Matri e Giovinco fantasie estive, a breve incontro Ceravolo e..."

L'allenatore rosanero Giuseppe Iachini, intercettato dai microfoni di SiciliaToday.net ad Amalfi (Sa) a margine della prestigiosa kermesse “Football Leader 2014”, ha parlato del Palermo del futuro che ripartirà con un nuovo dirigente responsabile del mercato dopo il mancato rinnovo di Giorgio Perinetti e l'ingaggio di Franco Ceravolo. “In questa stagione abbiamo lavorato bene con il direttore Perinetti, avendo con lui un buon rapporto professionale ma anche umano, poi il presidente Zamparini ed il club hanno deciso di prendere altre strade. Queste sono cose che poi ovviamente riguardano le programmazioni e ciò che vorrà fare il patron in prospettiva futura. Ceravolo? Ancora non l'ho incontrato, ma ci vedremo nei prossimi giorni”.

Il tecnico del Palermo, presente ad Amalfi in quanto vincitore del premio “The First B”, si è poi soffermato ai nostri microfoni sulle strategie del club rosanero: “Cambio di rotta sul mercato? No, non cambierà nulla. Adesso aspettiamo di poter fare il colloquio con il presidente ed il nuovo direttore sportivo e poi – ha affermato Iachini – andremo ad analizzare quelle che saranno le programmazioni, il budget che avremo a disposizione e soprattutto quello che dovremo andare a fare sul piano tecnico l'anno prossimo. Dobbiamo andare ad inserire qualche elemento per dare supporto al gruppo che abbiamo e che in questa stagione ha fatto molto bene”. Calciomercato già entrato nel vivo, tantissimi i nomi accostati al Palermo; tra questi anche quelli di un alcuni attaccanti che faticano a trovare spazio nei rispettivi club. “Rumors su Matri e Giovinco? Sono degli ottimi giocatori, non solo per il Palermo, ma – ha detto mister Iachini a SiciliaToday.net – sono solo delle fantasie estive. Si fanno tanti nomi, però per il momento noi non abbiamo parlato di nulla e comunque davanti abbiamo già cinque calciatori che hanno fatto bene, quindi nel reparto siamo coperti. Qualora qualcuno dovesse uscire andremo a valutare di conseguenza come operare”.

Chi potrebbe lasciare è Hernandez, capocannoniere stagionale dei rosanero e attuale uomo-mercato del club di Viale del Fante. Per lui sono già arrivati sondaggi da alcuni club stranieri, ma si parla anche di Inter e Napoli: “Hernandez giocatore da Napoli? Abel è un ottimo giocatore, poi – ha osservato Iachini – quello che farà Hernandez lo deciderà il presidente con il giocatore stesso. Il ragazzo ha chiesto la cessione? Per adesso aspettiamo e valutiamo, per lui c'è un Mondiale da poter giocare e noi siamo ben felici di averlo i rosa. È chiaro – ha ammesso il tecnico del Palermo – che nel calcio di oggi può succedere di tutto, poi vedremo...”. L'allenatore, alla quarta promozione in Serie A in carriera, ha chiuso il proprio intervento ai microfoni di SiciliaToday.net parlando di tattica: “Cambio di modulo per la Serie A oppure conferma del 3-5-2 visto in questa stagione? Andremo avanti su un certo tipo di lavoro senza cambiare la nostra filosofia, perché in questi mesi abbiamo impostato un lavoro che la squadra ha assorbito e con il quale ha trovato la sua identità e – ha affermato Iachini – mi sembra che i risultati siano lì a dimostrarlo. Porteremo avanti un certo discorso tattico, poi non è detto che in corso d'opera già a partire dal ritiro andremo ad analizzare pure qualche altro aspetto. Questa è la normalità del nostro lavoro e nella prossima stagione nel massimo campionato dovremo essere bravi a saper interpretare anche altre situazioni”.

Intervista realizzata ad Amalfi da Alberto Cuomo in collaborazione con Alessandro Rubino

© Riproduzione riservata

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Calcio