Immigrati, in 24 ore due sbarchi tra Catania e Pozzallo
Web

Immigrati, in 24 ore due sbarchi tra Catania e Pozzallo

Nel porto di Catania, prima della mezzanotte di oggi, è previsto l'arrivo della petroliera che ha intercettato e salvato circa 300 migranti al largo del Mar Mediterraneo. A bordo dell'imbarcazione si trova anche il cadavere di un extracomunitario deceduto durante la 'disperata' traversata su un vecchio peschereccio. Intanto la Procura distrettuale di Catania ha aperto una inchiesta sulla vicenda.

Intanto è arrivato a Pozzallo (Ragusa) il rimorchiatore Città di Augusta, con a bordo oltre 260 migranti, per la stragrande maggioranza uomini eritrei, che erano stati salvati la notte scorsa dalla nave della marina militare Espero. Accanto al rimorchiatore il grande traghetto di ultima generazione dal quale sbarcano auto, camion e turisti provenienti da Malta. Due mondi opposti che si guardano, a poche diecine di metri di distanza tra loro: mentre i turisti scendono e guardano incuriositi, sono a loro volta osservati con la stessa curiosità dai migranti.

Gli extracomunitari saranno trasferiti nel Centro di prima accoglienza di Pozzallo, che attualmente ospita quasi 300 persone, a fronte di una capienza prevista di 180. In Sicilia nelle prossime ore è previsto l'arrivo di altre due navi cariche di migranti: una, con circa 300 persone a bordo, li sbarcherà a Messina.

In banchina nel porto di Augusta nave San Giusto della Marina Militare che ha a bordo circa 1.200 migranti salvati nelle ultime ore a largo della Sicilia. Si tratta di siriani subsahariani ed egiziani, ha spiegato il comandante, il capitano di vascello Aldo Dolfini, la maggior parte in buone condizioni. I migranti erano a bordo di cinque diverse imbarcazioni che sono state soccorse anche con l'ausilio delle motovedette della Guardia costiera. Il soccorso è iniziato ieri attorno alle 16 e si è concluso solo questa mattina. Con ogni probabilità i migranti saranno per il momento ospitati in delle tende che sono state allestite nel porto di Augusta, per poi essere trasferiti in altri centri.

Una circolare è stata inviata oggi dal Viminale a tutti i prefetti affinchè si attivino nella ricerca di strutture per accogliere le migliaia di migranti sbarcati nelle ultime ore.

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Cronaca