Immigrazione, nella notte due sbarchi nel siracusano
Web

Immigrazione, nella notte due sbarchi nel siracusano

Due sbarchi di migranti da questa notte nel siracusano. Uno questa mattina a Siracusa di 250 stranieri, tra loro anche un neonato di appena un giorno, arrivato in buone condizioni di salute. Il gruppo è stato intercettato ieri sera a 160 miglia dalle coste della Sicilia sud-orientale. L'altro di 93 unità è stato trasferito a Portopalo. Il recupero è stato effettuato da due motovedette della Capitaneria di Porto su cui sono stati trasbordati in nottata mentre il loro peschereccio, con cui avevano affrontato la traversata in mare, è stato lasciato alla deriva.

A bordo del barcone, come si diceva, c'era anche una donna che durante la navigazione ha dato alla luce una bambina. La piccola assieme alla mamma appena giunta in porto e stata subito trasferita in autoambulanza all'ospedale Umberto I per essere sottoposta a controlli nella divisione di neonatologia. Il ricovero in ospedale, in via cautelativa, si è reso necessario anche per un'altra donna in avanzato stato di gravidanza.

La bambina siriana si chiama Hammad e come ha spiegato la mamma, 30 anni, è nata alle 8 del mattino del 18 ottobre sul barcone. La neonata è stata condotta al pronto soccorso dell'ospedale e quindi trasferita nella divisione di neonatologia dove è stata visitata. Pesa 2 chili e 130 grammi e, compatibilmente con le condizioni nelle quali è venuta alla luce, il suo quadro generale appare complessivamente soddisfacente. Hammad è l'ultima di cinque figli: sul barcone che è stato soccorso ieri a circa 100 miglia a sud est di Capo Passero si trovavano anche i genitori ed i quattro fratelli maggiori.
La piccolina, quando è stata pesa in consegna dai militari della Guardia Costiera era stata simbolicamente, e temporaneamente, chiamata col nome di Marina.

Sulla nave che è arrivata a Portopalo è salito a bordo un militare della Guardia Costiera che l'ha condotta fino al porto, con 59 uomini, 13 donne e 21 minori.

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Cronaca