L'Ars salva la doppia preferenza di genere
Web

L'Ars salva la doppia preferenza di genere

Salva la doppia preferenza di genere. L'Assemblea regionale siciliana ha respinto l'emendamento aggiuntivo alla riforma elettorale per gli enti locali che cancellava la norma attuale prevedendo liste con metà donne e metà uomini. L'emendamento è stato bocciato con il voto segreto: 33 i favorevoli, 36 i contrari e un astenuto.

La votazione è stata anticipata da un fitto dibattito con l'intervento in aula delle deputate del Pd a difesa della doppia preferenza di genere, contro cui invece hanno votato parte del centrodestra e i 5stelle. L'Ars, inoltre, ha bocciato un emendamento aggiuntivo del deputato di Forza Italia, Franco Rinaldi, alla riforma elettorale per gli enti locali che sostituiva i gettoni di presenza ai consiglieri comunali con una indennità fissa. La norma è stata respinto col voto segreto: 28 favorevoli e 37 contrari.

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Politica