La vittoria di Renzi in Sicilia, le voci del Pd
Web

La vittoria di Renzi in Sicilia, le voci del Pd

"Importante risultato per la democrazia, con una grandissima partecipazione e lunghe file nei gazebo", commenta il sindaco di Catania Enzo Bianco. "I primi dati sono straordinari - aggiunge Bianco, capolista della lista Renzi nel capoluogo etneo - ci parlano di un'affermazione netta di Renzi ma ci parlano soprattutto della larghissima partecipazione e della grandissima voglia di cambiamento dei catanesi che hanno voluto far sentire forte e chiara la propria voce. La divisione dei collegi ha consentito anche ai catanesi della città metropolitana di potersi esprime tutti insieme. Un esordio per la Catania metropolitana che è già una realtà anche politicamente. Ora - conclude Bianco - lavoriamo tutti per un partito unito, che possa rispondere con grande vigore alle sfide che attendono il nostro Paese, dando voce alle speranze e ai diritti in particolare del nostro Sud".

"Le primarie di oggi hanno dimostrato ancora una volta la vitalità del Partito Democratico e la grande voglia di democrazia dei suoi elettori e degli iscritti", ha affermato il sottosegretario alla Giustizia Giuseppe Berretta, capolista della mozione Cuperlo nella circoscrizione di Catania ieri sera subito dopo la chiusura dei seggi che hanno accolto migliaia di votanti a Catania e in provincia. "Bisogna ringraziare innanzitutto i militanti e gli elettori del Pd che ancora una volta hanno permesso che quella di oggi fosse una grande festa democratica, anche nella città di Catania dove il numero dei votanti é cresciuto di oltre mille persone" prosegue Berretta.

"È stata una bella battaglia che ha visto in campo tre contendenti giovani, ha vinto Matteo Renzi con un risultato netto. A lui spetta la responsabilità di guidare un grande partito per il quale si dovrà continuare a lavorare tutti insieme". "Il mio ringraziamento va ai tanti sostenitori catanesi di Gianni Cuperlo che hanno permesso alla mozione di ottenere il 10% in più rispetto alla media nazionale - conclude il sottosegretario catanese - Da questa bella prova di democrazia esce rafforzato tutto il Pd e questa forza dovrà essere messa al servizio del Governo e dell'Italia per affrontare e risolvere i tanti problemi del nostro Paese".

"Spero che Renzi cambi profondamente il partito, valorizzi il lavoro dei gruppi legati alle comunità e dia risposte alle istanze dei cittadini", ha affermato il parlamentare del Pd Giovanni Burtone. "Per il Pd - sottolinea Burtone - è un momento di svolta. La straordinaria partecipazione alle primarie testimonia che iscritti e simpatizzanti hanno condiviso il programma del neo segretario e apprezzato la metodologia utilizzata per la scelta. Il Pd ancora una volta ha dimostrato che le scelte importanti si compiono consultando la base".

"Nella provincia etnea il dato è stato eccezionale e questo - prosegue Burtone - è anche merito di una organizzazione capillare che ha saputo parlare con la gente. Renzi pensi adesso al futuro del partito e del Paese, spingendo il governo a fare di più per le nostre comunità. Punti a valorizzare le competenze. Pensi ad includere tutti. Costruisca una comunità dove ognuno dia il proprio contributo. Un partito è una comunità umana dove ci stanno tutte le generazioni, dove ognuno deve avere il proprio ruolo". "Mi auguro - conclude Burtone - che Renzi legittimi quelle classi dirigenti che hanno un rapporto con il territorio, che incontrano i cittadini e che affrontano i problemi quotidianamente".

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Politica