Lampedusa, tunisino accoltellato: scatta la rivolta
Web

Lampedusa, tunisino accoltellato: scatta la rivolta

Un tunisino ha sferrato una coltellata al volto di un connazionale ed è stata questa la scintilla che ha acceso la rivolta nell'hotspot di Lampedusa. I due migranti, di 34 e 23 anni, giunti sull'isola da pochi giorni, hanno litigato per banali motivi. Dopo che uno ha sferrato la coltellata, gli altri ospiti della struttura - già nervosi per i ritardi nei trasferimenti - si sono divisi in due fazioni, parteggiando per l'uno o per l'altro dei litiganti.

La rivolta è consistita in una sassaiola contro carabinieri e polizia. Il tunisino accoltellato è stato colpito di striscio e guarirà in sei giorni. Leggero ematoma alla testa, e qualche giorno di prognosi anche per il carabiniere che è stato colpito con un sasso. La posizione dell'accoltellatore, già identificato, è al vaglio degli investigatori.

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Cronaca