" /> " />
Laura Bodrini a Palermo, visita il carcere minorile
Web

Laura Bodrini a Palermo, visita il carcere minorile "Malaspina"

"Questo carcere minorile è un fiore all'occhiello”, sono queste le parole del presidente della camera, Laura Boldrini, che dopo la tappa al porto di Palermo per l’arrivo dei 442 migranti, ha fatto visita alla struttura carceraria sita in via Malaspina.

“Le autorità hanno lavorato in sinergia e dato risposte concrete. Qui ho incontrato 25 giovani che mi hanno espresso i loro timori di non farcela, di essere considerati sempre un pericolo per la società”, ha aggiunto la Boldrini facendo riferimento all’incontro. Ha poi aggiunto: “In questa struttura i ragazzi hanno la consapevolezza di non sprecare il proprio tempo, avendo la possibilità di ricostruirsi, riabilitarsi e rieducarsi, di fare una cosa utile per se stessi, per le loro famiglie e per la società”.

Il presidente della camera ha altresì proseguito: “Quella delle carceri in Italia è ancora una questione all'ordine del giorno. Il sistema ha ancora tanti problemi, mentre per quanto riguarda la giustizia minorile il nostro Paese sta dando esempio di buone pratiche su come si possono recuperare i giovani”.

Sebbene i toni siano propositivi, la Boldrini sottolinea un importante problema, ovvero quello del sovraffollamento delle carceri che di fatto rappresenta un ostacolo alla riabilitazione dei detenuti. In merito alla giustizia italiana ha sottolineato che “i tempi sono troppo lunghi e che serve un sistema processuale in grado di dare risposte ai cittadini in tempi utili. Il Parlamento - ha concluso - si è occupato di questa materia ed ha cercato di dare delle risposte, facendo proprio il richiamo del Capo dello Stato”.

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Politica