Lazio-Catania 2-1, le pagelle di SiciliaToday, Izco il migliore tra gli etnei
SiciliaToday.net
Mariano Izco nel match dello scorso anno contro la Lazio

Lazio-Catania 2-1, le pagelle di SiciliaToday, Izco il migliore tra gli etnei

Le pagelle di SiciliaToday.net al Catania che ha perso all’Olimpico di Roma contro la Lazio. Tra i rossazzurri Izco è stato il migliore in campo. Nella Lazio, Ederson e Candreva sul podio dei migliori.

ANDUJAR: Nel primo tempo compie due buoni interventi. Poi si salva come può fino allo sfortunato autogol di Legrottaglie. Nell’occasione, il numero uno argentino poteva chiamare la palla. VOTO 6

ALVAREZ: Discreta partita per il terzino rossazzurro. Nel primo tempo la Lazio spinge soprattutto nella corsia opposta. Ci mette grinta per tutta la partita, nel reparto il più positivo. VOTO 6

BELLUSCI: Una delle poche volte in cui gli vanno tirate le orecchie in questa stagione. Va bene la grinta e la voglia di strafare ma l’eccessiva verve agonistica questa volta gli gioca un brutto scherzo. Ingenuo in occasione del rigore causato a favore della Lazio. Se la cava senza rimediare il giallo, in alcuni duelli corpo a corpo con le punte laziali. Il primo a buttarsi nella mischia nel finale di partita quando Barrientos non restituisce palla ai biancocelesti. VOTO 5

LEGROTTAGLIE: Non può essere colpevolizzato per lo sfortunato autogol. Disputa una buona partita anche se con l’ingresso di Kozak e Klose trova qualche difficoltà. VOTO 5,5

MARCHESE: Ad avvio di partita soffre tremendamente Candreva. Poi prende coraggio e incomincia pure a spingere. Salva il risultato nel secondo tempo su Kozak. Finisce soffrendo come tutto il reparto. VOTO 5,5

IZCO: Gol a parte, trovato in maniera abbastanza fortunosa, disputa una partita positiva. Tallona Hernanes insieme a Lodi e a centrocampo corre come un motorino per intercettare palloni. Non molla mai, neppure quando nel finale si fa 70 metri rincorrendo l’avversario lanciato in contropiede. IL MIGLIORE. VOTO 6,5

BIAGIANTI: Non sembra al top della condizione. Si impegna ma passano pochi palloni dai suoi piedi. Il Catania nelle ripartenze si è affidato molto alle palle lunghe. VOTO 5

LODI: Vale lo stesso discorso fatto per Biagianti. Pochi palloni gestiti palla al piede. I centrocampisti della Lazio lo soffocano, tuttavia riesce a fare cose buone davanti alla difesa. Merito pure suo se Hernanes è stato uno dei peggiori in campo della Lazio. VOTO 6

BARRIENTOS: Partita in ombra per il Pitu che si sacrifica aiutando i compagni in fase di ripiegamento. Poca lucidità quando gli arriva il pallone. Da cancellare il gesto della mancata restituzione del pallone alla Lazio nel finale di gara. Non osiamo pensare cosa sarebbe successo se quel pallone entrava in rete. Si prende un inutile giallo che lo costringe a saltare la prossima partita. VOTO: 5

GOMEZ: Uno dei pochi che in avanti si impegna per vivacizzare la manovra. Prova a saltare l’uomo ma non sembra essere in giornata. Tuttavia dai suoi piedi partono le poche azioni pericolose del Catania. VOTO 6

BERGESSIO: Pochissimi palloni utili per sfondare la rete. Con Biava in giornata negativa, ne avrebbe potuto approfittare. VOTO 5,5

CASTRO: Entra in campo quando il Catania è già ko. Senza voto.

DOUKARA: Entra a pochi minuti dalla fine. Toglie dall’area il pallone del possibile 3-1 per la Lazio. Senza voto.

MARAN ALL.: Il suo Catania ha sofferto vistosamente in mezzo al campo. Se le folate di Candreva e Lulic sono state arginate con qualche correzione sugli esterni, non può nulla quando i suoi nel finale spengono il motore e si fanno sorpassare negli ultimi trenta metri da uno scatenato Ederson. Probabilmente Castro dal primo minuto avrebbe dato maggiore coraggio a questo Catania. Con i se e con i ma tuttavia non si è risolto mai nulla. Gara da archiviare come una delle tante sfortunate che capitano nell’arco di un campionato. VOTO 7

LAZIO: Marchetti 6; Biava 5, Cana 6,5, Radu 6; Gonzalez 6, Onazi 6 (62' Ederson 7), Ledesma 6, Hernanes 5 (75' Klose sv), Lulic 6,5; Candreva 7; Saha 5 (63' Kozak 6). All.: Petkovic 7

ARBITRO Massa: Arbitro casalingo, fischia punizioni quasi totalmente a favore dei biancocelesti. Non vede la trattenuta di Alvarez su Kozak. Poi assegna giustamente il rigore ai biancocelesti per il fallo di Bellusci. VOTO 6

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Calcio