Lega Pro, ripescaggi: la Paganese spariglia le carte?
CalcioCatania.com
Gli azzurrostellati potrebbero restare in Lega Pro.

Lega Pro, ripescaggi: la Paganese spariglia le carte?

E’ in programma domani il Consiglio Federale che dovrebbe mettere la parola fine alla querelle sui ripescaggi che si trascina da qualche settimana e che stabilirà in modo definitivo la composizione dei tre gironi da 20 squadre ciascuno che caratterizzeranno la stagione 2016/15 del campionato di Lega Pro.

Nell’edizione odierna de “La Gazzetta dello Sport” è stata pubblicata un’anticipazione di tale composizione, secondo la quale il Girone C manterrà la propria prerogativa di girone “meridionale”, mentre i Gironi A e B non rappresenteranno più il Nord e il Centro come in passato, ma saranno suddivisi “verticalmente” andando a formare un “gruppo ovest” e un “gruppo est”. Di seguito, le squadre che secondo il quotidiano dovrebbero comporre i tre gironi:
Girone A: Alessandria, Arezzo, Carrarese, Como, Cremonese, Giana Erminio, Livorno, Lucchese, Lupa Roma, Monza, Olbia, Piacenza, Pistoiese, Pontedera, Prato, Pro Piacenza, Renate, Robur Siena, Tuttocuoio, Viterbese Castrense.
Girone B: Albinoleffe, Alma Juventus Fano, Ancona, Bassano Virtus, Alma Juventus Fano, FeralpiSalò, Forlì, Gubbio, Lumezzane, Maceretese, Mantova, Modena, Padova, Parma, Pordenone, Reggiana, Sambenedettese, Santarcangelo, SudTirol, Teramo, Venezia.
Girone C: Akragas, Casertana, Catania, Catanzaro, Cosenza, Fidelis Andria, Foggia, Juve Stabia, Lecce, Matera, Melfi, Messina, Monopoli, Racing Club Roma, Reggina, Siracusa, Taranto, Unicusano Fondi, Vibonese, Virtus Francavilla.
Tale composizione tiene conto della bocciatura delle domande di ripescaggio presentate da Lecco, Pro Patria e Rieti e del parere negativo che secondo indiscrezioni avrebbe espresso la Covisoc sulla domanda presentata dalla Cavese, dalla cui bocciatura dipenderebbe il ripescaggio del Monza.

Sia brianzoli che metelliani potrebbero essere però beffati in extremis dalla Paganese: il club azzurrostellato, infatti, dopo aver tentato senza successo la strada del ricorso al Collegio di Garanzia del CONI avverso il provvedimento con cui il Consiglio Federale lo scorso 19 Luglio non l’aveva ammesso al campionato, ha presentato ricorso d’urgenza al TAR del Lazio che in data odierna ha dato ragione alla società campana disponendone la riammissione. Se il Consiglio Federale ne prenderà atto, la Paganese verrà inserita nel Girone C al posto del Racing Club Roma (società capitolina che pochi giorni dopo la conclusione dello scorso campionato ha rilevato la Lupa Castelli Romani). Il Racing Club Roma, a sua volta, dovrebbe posizionarsi nel Girone A al posto del Monza. Ma per mettere la parola fine sulla vicenda occorre aspettare l’esito del Consiglio Federale.

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Calcio