Leonforte, disoccupato si dà fuoco in comune: salvato dal sindaco
Web

Leonforte, disoccupato si dà fuoco in comune: salvato dal sindaco

Sconvolto per non avere né un lavoro né una casa, è salito sul tetto del municipio, si è cosparso di benzina e si è dato fuoco. A salvarlo da morte certa è stato il sindaco (che tra l'altro di mestiere fa il pompiere), prontamente intervenuto a spegnere le fiamme con il suo giubbotto. Il drammatico tentativo di suicidio è andato in scena a Leonforte, in provincia di Enna.

A metterlo in atto, Michele La Delfa, 41 anni, disoccupato e padre di tre figli. Da tempo l'uomo ha fatto domanda per ottenere un alloggio popolare, ma le lungaggini nell'iter di assegnazione lo hanno condotto alla disperazione. E così stamane si è presentato in Comune con una tanica di benzina e un accendino. Dopo aver dato la scintilla, il 41enne è diventato subito una torcia umana. A quel punto è entrato in azione il primo cittadino, Francesco Sinatra, 40 anni, che lo ha avvolto nella sua giacca, estinguendo il rogo. L'uomo è stato poi condotto in ospedale, dove è stato ricoverato per le gravi ustioni riportate. Ustioni lievi anche per il sindaco-eroe.

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Cronaca