Mafia, Riina e le nuove minacce a Di Matteo
Web

Mafia, Riina e le nuove minacce a Di Matteo

Totò Riina torna a minacciare, dal carcere, il pm palermitano Nino Di Matteo. E' quanto emerge da alcune intercettazioni che rivelano la volontà di eliminare il magistrato. "Questo Di Matteo non ce lo possiamo dimenticare. Corleone non dimentica", confidava durante l'ora d'aria Riina a un boss della Sacra Corona Unita. Le conversazioni tra i due dovrebbero essere depositate agli atti del processo sulla presunta trattativa Stato-mafia.

Era il 14 novembre, all'indomani della pubblicazione delle prime minacce che il Capo dei capi ha riservato a Di Matteo, uno dei rappresentanti dell'accusa nel processo sulla presunta trattativa tra lo Stato e la mafia.
Riina si confida con il boss pugliese, con il quale condivide l'ora d'aria presso il carcere milanese di Opera. L'ex leader dei Corleonesi non si mostra preoccupato del possibile trasferimento del magistrato in una località segreta: "Tanto sempre al processo deve venire".

Le minacce di Riina a Di Matteo, sia quelle del 14 novembre, sia quelle pubblicate il giorno precedente, dovrebbero ora essere depositate agli atti del processo sulla trattativa Stato-mafia in corso davanti alla corte d'assise di Palermo.

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Cronaca