Mafia, blitz a Palermo: 40 arresti per smantellare il mandamento mafioso della Noce

Mafia, blitz a Palermo: 40 arresti per smantellare il mandamento mafioso della Noce

Maxi operazione della polizia con 41 arresti nel quartiere palermitano della Noce. Un blitz concluso all’alba del 23 ottobre dagli uomini del questore Nicola Zito ha disegnato la nuova nomenclatura di Cosa Nostra fra la Noce che fa da capofila e altri due quartieri ad alto rischio mafia, Altarello e Cruillas-Malaspina, facendo scoprire una rete di agenzie per le scommesse, traffici di stupefacenti, pestaggi a negozianti titubanti e una serie di estorsioni a tappeto. Con richieste di pizzo e danneggiamenti che non hanno risparmiato nemmeno la produzione Rai di “Magnolia film” per la fiction “Il segreto dell’acqua” andata in onda lo scorso inverno con Riccardo Scamarcio per protagonista.

Il provvedimento giudiziario di 700 pagine è stato firmato dal procuratore aggiunto Antonio Ingroia e dai sostituti Francesco Del Bene, Lia Sava e Gianluca De Leo dopo due anni di indagini che hanno avuto come registi il vicequestore aggiunto Antonio De Santis e il capo della Mobile Maurizio Calvino. Un lavoro condensato in una mappa aggiornata dei clan.

Anche con intercettazioni che hanno permesso di filmare summit di mafia dai quali si capisce che “’u picciutteddu” conta molto di più di “Nasone” e “Pinuzzu a vacca”, come vengono chiamati in loro assenza due mafiosi da macchietta: Salvatore Seidita per il naso grosso che si ritrova e Giuseppe Sammartano per i suoi cento e passa chili.

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Cronaca