Malore in cella per Veronica Panarello, madre di Loris
Web

Malore in cella per Veronica Panarello, madre di Loris

È stata colta da malore e ricoverata nell’ospedale di Agrigento, la mamma di Loris Stival: Veronica Panarello, detenuta in carcere con l’accusa di avere ucciso il figlio a Santa Croce Camerina (provincia di Ragusa) il 29 novembre 2014, la notte scorsa è svenuta nella sua cella dell’istituto penitenziario. Soccorsa dagli agenti di custodia è stata immediatamente condotta in infermeria: il medico ha disposto, dopo un primo esame, un ricovero precauzionale. Secondo quanto si è appreso la donna è stata sottoposta a Tac e altri analisi ed esami che non hanno evidenziato patologie di rilievo. Resta da capire di che natura sia il malore che l’ha colta.

La notizia ha trovato conferma da più fonti. Il legale di Veronica Panarello, l’avvocato Francesco Villardita, si è recato nel pomeriggio di ieri in ospedale ad Agrigento per incontrare la sua assistita, dopo che la direzione del carcere ha autorizzato un colloquio straordinario con la mamma di Loris. Del ricovero della donna è stata informata, naturalmente, anche la Procura di Ragusa. Veronica Panarello è accusata di avere ucciso il figlio Loris, di 8 anni, strangolandolo con alcune fascette di plastica e di avere poi gettato in un canalone di contrada Mulino Vecchio il corpo: è stata lei stessa a consegnare le fascette alle maestre della scuola che frequentava il figlio, producendo una prova che pesa sulla sua posizione. Sia il Gip di Ragusa che il Tribunale del riesame di Catania hanno convalidato il suo arresto. Le indagini, che sono ancora in corso, sono delegate a polizia di Stato, squadra mobile e carabinieri di Ragusa.

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Cronaca