Migranti, sono 700 le vittime degli ultimi naufragi
Web

Migranti, sono 700 le vittime degli ultimi naufragi

Secondo l'agenzia dei rifugiati dell'Onu, l'Unhcr, sarebbero almeno 700 le vittime di tre naufragi nel Mediterraneo in questi ultimi giorni. La stima, secondo quanto riferisce l'Unhcr, è data dalle testimonianze dei sopravvissuti. Mancherebbero all'appello, secondo l'Unhcr, un centinaio di persone dopo il naufragio di una prima barca, mercoledì. A questi si aggiungono circa 500 profughi dispersi dopo un secondo naufragio giovedì.

Sulla barca senza motore, trainata da un altro barcone, c'erano circa 670 persone, tra cui molte donne e bambini: quando si è capovolta 25 sono riusciti a raggiungere l'imbarcazione che li trainava, 79 sono stati salvati dai soccorritori che hanno anche recuperato 15 cadaveri.
Infine, 45 altri corpi sono stati ritrovati venerdì dopo un terzo naufragio e ci sono numerosi dispersi.

Tante le donne e i bambini tra le persone arrivate in questi giorni, spesso con storie di abusi alle spalle. Come ha denunciato il medico che l'ha visitata, tra i migranti sbarcati a Palermo c'è anche una minorenne stuprata e rimasta incinta.
"Non è la prima volta - dice Paola Mazzoni, medico di bordo della nave Bourbon Argos di Msf - che riusciamo a filtrare casi di minorenni incinte perchè vittime di stupro. È difficile intercettare storie come questa perché si tratta di persone provate dal punto di vista psicologico".

Cifre che si aggiungono al bilancio di questa settimana di oltre 13mila persone salvate. Questa mattina, a Reggio Calabria, sono sbarcati 630 migranti e 45 cadaveri, mentre a Messina sono arrivati in 382 sulla nave "Peluso" della Guardia Costiera.

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Cronaca