Modena-Catania, presentazione della gara
Lucas Castro, al rientro dopo la squalifica

Modena-Catania, presentazione della gara

La verità in quattro giornate: secondo atto
Ad un mese di distanza – era il 7 febbraio – Modena e Catania si ritrovano al “Braglia” per il recupero della gara valevole per la venticinquesima giornata del torneo cadetto; match rinviato a causa dell’abbondante neve che rese impraticabile il green modenese.

Trenta giorni più tardi la situazione è drasticamente cambiata. I canarini, allora in netto calo, hanno voltato pagina. Via mister Novellino (ex rossazzurro), dentro il duo Melotti-Pavan: due partite ed altrettante vittorie (contro Brescia e Frosinone, senza subire reti) e situazione in classifica migliorata con 36 punti in saccoccia, a +2dalla zona retrocessione. Diametralmente opposto il mese vissuto dall’Elefante che, dal rinvio della gara del “Braglia”, si è letteralmente congelato: appena tre punti in cinque partite (tre pareggi e due sconfitte) con tutti i buoni propositi di una possibile rimonta play-off – figli delle vittorie illusorie su Pro Vercelli e Perugia – scivolati mestamente nel dimenticatoio.

Come può cambiare in poco tempo una stagione, bastano due vittorie di fila (vedi appunto il Modena) e una classifica corta che prima ringhiava diventa rapidamente sorridente. A denti stretti, però, tocca adesso al Catania guardare un futuro abbastanza minaccioso e carico di nefasti presagi. L’incredibile pareggio casalingo colto con lo Spezia, giunto al termine della solita altalena (termine cardine della stagione rossazzurra) fatta di gol ed emozioni, ha peggiorato ulteriormente la situazione degli etnei: Catania al penultimo posto solitario a 3 dalla zona play-out, a -4 dal sestultimo posto che equivale il mantenimento della categoria senza alcuna coda successiva.

Ecco perché la gara del “Braglia” – prima di tre partite che vedranno i rossazzurri impegnati in altrettante trasferte nel giro di dieci giorni – assume una valenza assai rilevante per il prosieguo del campionato. Tornare dall’Emilia senza punti, infatti, sarebbe tremendamente deleterio sia per la classifica, già ampiamente deficitaria, che per le sorti del tecnico Dario Marcolin, finito ormai sulla graticola. Proprio in quel di Modena il mister bresciano (ex allenatore dei canarini con pochissima fortuna) si gioca una bella fetta di panchina. Un possibile passaggio a vuoto potrebbe essergli fatale.

Gara da dentro o fuori, dai chiari contorni dello scontro diretto per la salvezza, contro un Modena in salute e voglioso di conquistare la terza vittoria di fila, anche se il pensiero del derby contro il Bologna (in programma domenica) alla lunga potrebbe farsi sentire.Calcoli che non dovrà permettersi di fare il Catania, obbligato alla vittoria. Bisogna salvare la serie B a tutti i costi e per far ciò, calendario alla mano, diventa necessario vincere in trasferta. Impresa mai riuscita nel corso della stagione, soddisfazione che manca in cadetteria addirittura dal 21 maggio 2006 (3-1 al Catanzaro in quel di Lecce) e in tempi più recenti dallo scorso 11 maggio: l’inutile 2-1 di Bologna. Numeri, corsi e ricorsi fatti solo per le statistiche. Serve espugnare il “Braglia”, tutto il resto non conta. “Siate folli, siate umili, siate affamati, siate elefanti!”

Qui Modena: Granoche e Schiavone out, dubbio Pinsoglio
Problemi di formazioni per il duo Melotti-Pavan in vista della gara interna contro il Catania, in programma martedì 10 marzo alle ore 18.30 allo stadio “Alberto Braglia”. Assenti diverse pedine importanti, primo tra tutti il bomber Pablo Granoche bloccato da una lesione di basso grado del collaterale mediale del ginocchio destro. La punta sudamericana sarà rimpiazzata dall’esperto Nicola Ferrari. Out anche il regista Schiavone e il centrocampista Martinelli, quest’ultimo squalificato per un turno. In dubbio il portiere Pinsoglio, convocato nonostante una elongazione dell'adduttore breve della coscia sinistra con una prognosi di 4-5 giorni. In caso di forfait dell’estremo difensore spazio a Manfredini. Per quanto concerne la formazione titolare si va verso la conferma del 4-3-3 con Manfredini (o Pinsoglio) tra i legni; difesa a quattro con l’ex Calapai, Gozzi, Cionek e Rubin; in mediana agiranno Salifu (altro ex rossazzurro), Signori e Nizzetto; in avanti tridente offensivo composto da Garritano, Ferrari e da Fedato, terzo ex etneo del match.

Qui Catania: out Calaiò, rientra Castro
Per il delicato confronto di Moedena il tecnico etneo Marcolin dovrà fare a meno degli infortunati Martinho, Coppola, Belmonte e Gyomber, oltre allo squalificato Calaiò. Fuori, quindi, i due bomber principi delle due squadre, autori di 15 reti a testa. Non convocato Chrapek, prima chiamata per il portiere Matosevic. Aggregati alla prima squadra anche i giovani Piermarteri e Di Grazia, oltre ai “soliti” Parisi, Odjer e Rossetti. Al rientro Lucas Castro, reduce da un turno di squalifica. Per quanto concerne la formazione iniziale si va verso la conferma del 3-4-1-2 opposto allo Spezia, con l’unica variante rappresentata dall’inserimento del Pata al posto dell’Arciere. Di seguito il probabile schieramento di partenza dei rossazzurri: Gillet tra i legni; Ceccarelli, Schiavi e Capuano in difesa; Mazzotta, Escalante, Rinaudo e Del Prete in mediana; Rosina sulla trequarti; Maniero e Castro in avanti.

Probabili formazioni
MODENA (4-3-3): Manfredini (Pinsoglio); Calapai, Gozzi, Cionek, Rubin; Signori, Salifu, Nizzetto; Garritano, Ferrari, Fedato. A disp.: Pinsoglio, Acosty, Beltrame,Chiriac, Marzorati, Guidiala, Marsura,Sakaj, Zoboli, Zucchini. All: Melotti-Pavan

CATANIA(3-4-1-2): Gillet; Ceccarelli, Schiavi, Capuano Mazzotta; Escalante, Rinaudo, Del Prete; Rosina; Castro, Maniero. A disp.: Terracciano, Matosevic, Sauro, Parisi, Odjer, Jankovic, Piermarteri, Barisic, Di Grazia, Rossetti. All: Marcolin

ARBITRO: Chiffi di Padova; Di Vuolo-De Meo; IV Aureliano; o.a. Tagliani

INDISPONIBILI: Granoche, Martinelli e Schiavone; Gyomber, Martinho, Coppola e Belmonte;

SQUALIFICATI: Martinelli; Calaiò

DIFFIDATI: Calapai, Fedato, Signori e Nizzetto; Coppola, Del Prete, Gyomber, Odjer, Rosina e Sciaudone

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Calcio