Musumeci:
Flickr

Musumeci: "Sento profumo di vittoria"

''Sento profumo di vittoria, ci sono mille segnali che concorrono a suscitare in me questo stato d'animo che resta comunque condizionato da molta prudenza''. E' un Nello Musumeci a tutto campo, quello in conferenza stampa a Palermo, in uno storico albergo. Manifesta ottimismo ma con la sua classica flemma inglese.

Alle sue spalla campeggia la scritta: ''Tutto comincerà da dove vorreste che finisca''. Poi raffica di domande da parte dei giornalisti. Partendo dalla campagna elettorale in Sicilia di Beppe Grillo. ''Quando parlo di apertura verso le opposizioni mi riferisco soprattutto al movimento di Grillo che ieri ha parlato a Catania con le piazze piene - ha detto -. Questo movimento che manifesta nausea per una certa politica, pur con un grave deficit di progettualità, può essere un valido interlocutore, non credo che possano tirarsi indietro''. Poi le future forze dell'opposizione.

''Lancio un messaggio di grande apertura alle opposizioni. Ho grande rispetto per tutte le forze politiche - ha sottolineato - e le chiamerò, ad un assunzione di responsabilità''. Non manca qualche colpo basso. ''Non so se ci sia un patto formalizzato tra Miccichè e Crocetta, ma è certo che ci siano ambienti lombardiani che da lunedì hanno deciso di far votare Crocetta invece che Miccichè''. Non poteva mancare la domande delle domande, ovvero il ritiro dalla candidatura per Palazzo Chigi di Silvio Berlusconi. Una scelta che, secondo Musumeci, ''non sposterà un solo voto, ne sono certo, la gente voterà Musumeci senza condizionamenti''. Infine, qualora diventasse governatore, ''la Sicilia si costituirà parte civile nel processo per la trattativa Stato-mafia. Ci sono le condizioni temporali e procedurali - ha concluso Musumeci - affinché ciò avvenga, mi sono informato con gli avvocati per poter avviare questo passaggio''.

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Politica