Musumeci categorico: "I nostri voti per sfiduciare Crocetta"
Web

Musumeci categorico: "I nostri voti per sfiduciare Crocetta"

Arrivano da destra le 4 firme che mancano al gruppo del movimento 5 stelle all'Assemblea regionale siciliana per presentare la mozione di sfiducia contro il presidente della Regione, Rosario Crocetta, annunciata ieri dai seguaci di Grillo dopo una consultazione dei meetup che sul web si sono espressi con oltre il 90% di voti contro il governatore. L'insolita convergenza con gli stellati viene annunciata in un comunicato da Nello Musumeci, riferimento siciliano della Destra e candidato sconfitto da Crocetta alle regionali dell'anno scorso. "I nostri voti saranno fra quelli necessari alla presentazione della mozione", annuncia Musumeci. In base al regolamento dell'Ars, occorrono le firme di 18 deputati per presentare la mozione di sfiducia. Il gruppo della Lista Musumeci ne conta 4, mentre in quello M5S ne siedono 14.

I numeri, dunque, ci sarebbero. Altra cosa sarebbe però la maggioranza necessaria a far passare in Aula la mozione di sfiducia. "Il presidente Crocetta continua a snobbare il parlamento. La sua reiterata e manifesta volontà di sottrarsi al confronto con l'aula - come da noi chiesto subito dopo l'apertura della crisi annunciata dal Pd - significa mancanza di rispetto per la rappresentanza popolare e paura di affrontare il giudizio non solo della opposizione, ma anche della sua virtuale maggioranza", afferma Musumeci, che attacca con durezza il governatore: "La sistematica mancanza di iniziativa del governo, unita all'irragionevole condotta del presidente, suona come netto rifiuto verso quell'apertura istituzionale a termine che noi avevamo manifestato all'indomani della crisi, nell'esclusivo interesse della Sicilia e solo per realizzare due-tre obiettivi emergenziali. Ne consegue che se l'unica via d'uscita da questa drammatica e allucinante paralisi consiste nell'atto di sfiducia del parlamento a Crocetta, i nostri voti saranno fra quelli necessari alla presentazione della mozione", conclude Musumeci.

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Politica