SiciliaToday.net
Ciccio Lodi, al rientro dopo tre giornate nella 'sua' Napoli

Napoli-Catania, profumo d'Europa al "San Paolo"

Vulcani d’alta quota
Sfida d’alta classifica quella in programma questa sera, inizio alle ore 20.45, allo stadio “San Paolo” di Napoli. Da una parte il Napoli di Mazzarri, a -3 dalla Juventus capolista, in piena bagarre per la conquista dello scudetto, il terzo della storia partenopea. Dall’altra il Catania di Maran, settimo della classe, pronto a stupire ancora inseguendo un traguardo (europeo) non pronosticato alla vigilia del torneo.

Due squadre in piena salute, reduci da una striscia positiva di tutto rispetto: quattro vittorie (contro Siena, Roma, Palermo e Parma) e un pareggio (Fiorentina) per i partenopei; un pareggio (Torino) e tre vittorie di fila (contro Roma, Genoa e Fiorentina) per gli etnei. Numeri importanti che dipingono la sfida dell’impianto del quartiere Fuorigrotta come gara di cartello della ventitreesima giornata.

Pronostici alla mano, la bilancia sembrerebbe pendere sugli azzurri di Mazzarri, formazione che nelle ultime 5 giornate ha rosicchiato ben 7 punti (due dei quali ‘restituiti’ dalla disciplinare) alla Juventus. Napoli in corsa per lo scudetto, con una città entusiasta che sogna quel tricolore che manca dal lontano 1989/90. Un sogno mai così vicino alla realizzazione. In tal senso, il match interno contro il Catania è un scoglio difficile da affrontare.

I rossazzurri, infatti, sono un avversario tutt’altro che malleabile per qualsiasi squadra. Il gruppo forgiato nella scorsa stagione, e reso ancora più indissolubile ed integro nei propri componenti da mister Maran, arriva al “San Paolo” con la consapevolezza di chi non ha nulla da perdere. A sedici giornate dalla fine, con 17 punti di vantaggio sulla terz’ultima posizione (occupata dal Genoa), l’obiettivo salvezza è (quasi) una formalità. Un risultato positivo in Campania, oltre al prestigio, potrebbe schiudere agli etnei le porte di un’Europa non più così lontana. -5 all’Alba:”Siate folli, siate affamati, siate umili, siate elefanti!”

Via vai continuo: Bergessio e Lodi in, Castro e Alvarez out
Continua il ‘via vai’ nella tabella presenti/assenti rossazzurra. Per la gara del “San Paolo” il tecnico etneo Maran dovrà fare a meno di Alvarez, Castro (squalificati), Cani (privo del transfer), Sciacca (convalescente) e Marchese (ancora in ‘punizione’). Forfait dell'ultimo minuto Legrottaglie. Al posto del difensore pugliese spazio a Rolin Al rientro, invece, Almiron, Bergessio e Lodi, quest’ultimo reduce da ben tre turni di squalifica. Rispetto agli ‘esperimenti tattici’ fatti contro la Viola il mister di Rovereto al Fuorigrotta dovrebbe riproporre un 4-3-3 ‘elastico’ che diventa 4-1-4-1 in fase contenitiva. L’unico ballottaggio riguarda la mediana con Biagianti favorito su Almiron. Questo il probabile schieramento iniziale degli etnei: Andujar tra i legni; Bellusci, Rolin, Spolli e Capuano a comporre il reparto arretrato; Izco, Lodi e uno tra Biagianti ed Almiron in mediana; Barrientos, Bergessio e Gomez in avanti.

Probabili formazioni
NAPOLI (4-3-2-1): De Sanctis; Zuniga,Cannavaro, Gamberini, Armero; Behrami, Dzemaili, Mesto; Hamsik, Pandev; Cavani. A disp.: Rosati, Colombo, Grava, Rolando, Donadel, Inler, El Kaddouri, Insigne, Calaiò. All: Mazzarri.

CATANIA (4-3-3): Andujar; Bellusci, Rolin, Spolli, Capuano; Izco, Lodi, Biagianti (Almiron); Barrientos, Bergessio, Gomez. A disp.: Frison, Terracciano, Augustyn, Potenza, Legrottaglie, Almiron, Ricchiuti, Salifu, Keko, Doukara. All: Maran.

ARBITRO: Calvarese di Teramo; Nicoletti-Padovan; IV Vuoto; ADD Banti-Irrati

INDISPONIBILI: Maggio; Sciacca, Marchese e Cani

SQUALIFICATI: Britos e Campagnaro; Bergessio e Lodi

DIFFIDATI: Dzemaili, Gamberini, Pandev, De Sanctis e Calaiò; Barrientos, Bellusci e Biagianti
blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Calcio