Naufragio a Lampedusa, morti 17 migranti
Web

Naufragio a Lampedusa, morti 17 migranti

Sono 17 i morti del primo naufragio a Lampedusa dall'inizio dell'operazione Triton. La Guardia costiera ha recuperato i cadaveri nel canale di Sicilia: i migranti sono morti probabilmente per disidratazione e ipotermia e sono stati individuati dall'equipaggio di alcuni mezzi di soccorso.

Con l'aiuto della nave "Etna" della Marina militare, sono stati soccorsi altri 76 profughi, a 40 miglia a Nord di Tripoli e 150 miglia a Sud di Lampedusa. Tra loro, due erano in gravissime condizioni: uno non ce l'ha fatta ed è morto poco dopo essere stato soccorso, l'altro è stato invece trasportato in ospedale con l'elicottero.

Intanto in zona proseguono le ricerche di eventuali dispersi. Le motovedette porteranno le salme a Porto Empedocle (Agrigento). Altre due imbarcazioni cariche di migranti sono state assistite in queste ore da navi della Marina. La "Driade" ha prelevato 100 persone e la "Cigala Fulgosi" altre 102.

"Piangiamo queste vittime e al tempo stesso ribadiamo che il contrasto ai mercanti di morte è la cosa più importante": così il ministro dell'Interno Angelino Alfano sui migranti morti nella notte, al suo arrivo al consiglio Ue. Stamani Alfano ha già avuto un incontro col commissario Ue all'Immigrazione Dimitris Avramopoulos.

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Cronaca