Niscemi, spara alla ex moglie, poi tenta il suicidio
Web

Niscemi, spara alla ex moglie, poi tenta il suicidio

È in coma in gravissime condizioni Giuseppe Incarbone, il 52enne che a Niscemi, in preda a un raptus omicida, ha sparato alla moglie - dalla quale si era separato da poco - mentre la donna era al lavoro in un bar, e ha ferito con cinque colpi i proprietari del locale (che tentavano di farlo desistere), prima di tornare a casa e spararsi alla testa.
L'uomo è ricoverato in rianimazione al Civico di Palermo. La moglie di Incarbone, Rosangela Lodato, 49 anni, è rimasta illesa.

Il proprietario del locale, Francesco Ferrara, 54 anni, colpito al torace, è stato trasferito a Catania, mentre la moglie del ristoratore, Gina Di Vincenzo, 53 anni, è stata operata all'addome nell'ospedale di Gela. I coniugi Incarbone si sono separati dopo 35 anni di matrimonio dal quale sono nati quattro figli.

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Cronaca