Pablo Cosentino  presenta il nuovo Catania

Pablo Cosentino presenta il nuovo Catania

Alla vigilia della prima gara di campionato contro il Lanciano, l'Amministratore Delegato Pablo Cosentino ha colto l'occasione per presentare, in sala conferenza aTorre del Grifo, il nuovo gruppo rossazzurro per la stagione 2014/15. Dopo aver introdotto i nuovi arrivi l'Ad ed i giocatori hanno risposto alle domande dei giornalisti.

Cosentino: "Siamo molto contenti della fiducia che stiamo riscontrando dai tifosi, ripartiamo con molto entusiasmo. Lodi? era una questione di tempo, prima o dopo lo avremo venduto. Non faccio distinzioni tra giovani e vecchi, la società prende questi calciatori perchè sono bravi. Sciacca e Moretti? Non entrano nei piani tecnici del Catania".

Calaiò:" E' un bellissimo gruppo, speriamo di iniziare bene la stagione per portarci dalla nostra parte i tifosi che hanno dimostrato ancora una volta di credere in noi. Catania è un progetto importante, già da domani vogliamo dare un segnale forte.

Rinaudo:" Sono stato sorpreso di vedere tanta gente ad accogliermi in aeroporto. Sono contento di essere qui, e spero di riuscire a dare loro tranquillità. Stiamo formando un grande gruppo".

Rosina: "Il campionato è difficile, mi allineo alle parole dei miei compagni dicendo che c'è una base solida. Insieme speriamo di trovare la giusta strada. Domani sarà un partita importante, ci stiamo preparando al meglio per affrontare il Lanciano che è una squadra ben organizzata. Non dovrà mancare la fame e la grinta."

Martinho: "Mi fa piacere che il Catania mi abbia voluto fortemente, sono pronto a prendermi le mie responsabilità. Cercherò di dare il massimo".

Chrapek: "Izco è un calciatore che conosco poco, per me è un orgoglio ricoprire il suo ruolo. Cercherò di dare il meglio di me allenandomi con costanza".

Sauro: "Per me non è stato facile arrivare qui. Era un grande sogno venire qui in Italia, mi piacciono molto i difensori italiani in particolare Maldini. In argentina mi piace Samuel. Oggi sono qui per dare il meglio di me. Cercheremo di tornare presto in serie A. La partita di domani certo non sarà facile".

Calello: "Il mio infortunio mi ha costretto a rimanere fermo tanto tempo, adesso sono qui sarà siuramente un anno importante".

Escalante: " Mi sono trovato qui a Catania con un gruppo molto unito, mi piace perchè c'è molto spirito di squadra".





blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Calcio