Palermo, Baccaglini non basta: 0-3 con la Roma

Palermo, Baccaglini non basta: 0-3 con la Roma

Il solito Palermo con poca sostanza cede al cospetto di una Roma piccola piccola che con il minimo sforzo porta a casa l'intera posta in palio con una rete nel primo tempo e due nella seconda metà del match. Gara viziata dalla rete iniziale dei rosanero annullata in seguito ad un discutibile episodio da moviola: resta più di un dubbio. Ad ogni modo, gli uomini di Lopez con un primo tempo di rara bruttezza e una ripresa che ha segnato un deciso ma non decisivo cambio di passo hanno confermato tutti i propri limiti.

Pronti-via e dopo 4' il portiere Szczesny se la butta dentro su conclusione defilata di Nestorovski, ma il fuorigioco dell'attaccante (dubbi sull'eventuale tocco di Aleesami) vanifica l'azione di quello che sarebbe stato il clamoroso vantaggio. A passare avanti è, come da pronostico, la Roma: imbucata di Grenier per El Shaarawy che sul filo del fuorigioco sfugge alla marcatura di Morganella e insacca comodamente. Giallorossi al piccolo trotto ma ugualmente padroni del campo, poca roba il Palermo: ciononostante i capitolini sprecano e hanno il demerito di non chiudere la contesa già nella prima frazione di gioco. La ripresa vede in campo Diamanti al posto di Embalo, quindi El Shaarawy che sfiora il bis ma viene ben chiuso da Fulignati; sul capovolgimento di fronte è il nuovo entrato ad andare vicino al pari con un diagonale deviato lateralmente dal portiere ospite.

È decisamente un Palermo diverso quello del secondo tempo, che al quarto d'ora impensierisce la Roma col bolide tentato da fuori area da Morganella. Spalletti vede le chiare difficoltà dei suoi in mezzo al campo e arretra Nainggolan dando più peso in avanti con l'ingresso di Dzeko che poco dopo si divora una grande occasione ma che nel giro di cinque minuti ha modo di rifarsi appoggiando d'astuzia sull'uscita del portiere dopo il bellissimo stop di petto a seguire su invito di Nainggolan. È poi Bruno Peres a chiudere i conti allo scadere, con Fulignati che evita il poker in pieno recupero negando la gioia personale a Nainngolan (tra i migliori in campo, se non il migliore).

Prima uscita non vincente per il Palermo di Baccaglini al “Renzo Barbera”, con la sfida a distanza con Pallotta persa dall'ex Iena che ha portato allo stadio anche la compagna Thais, ex velina di Striscia la notizia. Queste le note di colore, alle quali va aggiunta la presenza della storica 'Curva nord 12' che nelle ultime partite interne aveva disertato gli spalti e che per la prima di Baccaglini si è fatta sentire al pari della nord inferiore e della street band presente come già accaduto col Milan. Domenica prossima ad Udine una delle ultime chiamate per riaprire il campionato e la lotta per la salvezza.

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Calcio