Palermo, Dybala-Belotti e altri 3 punti

Palermo, Dybala-Belotti e altri 3 punti

Poker rosanero con la vittoria pesante sul campo del Pescara e fuga che prende ancor più sostanza: +11 punti sul terzo posto occupato dal Lanciano, il Palermo sembra irraggiungibile e inarrestabile. Gli uomini di mister Iachini espugnano l'Adriatico con l'1-2 firmato Dybala-Belotti e adesso vedono sempre più la Serie A. Formazione titolare con Milanovic al centro della difesa per controllare il marcantonio Sforzini, confermato il tandem offensivo argentino con Vazquez e Dybala autori delle reti decisive una settimana fa contro il Brescia; a destra Pisano al posto di Stevanovic, per il resto undici titolare che ricalca quello visto nell'ultima uscita (c'è nuovamente Andelkovic, rientrato dopo la squalifica).

Pronti-via e il Palermo fa vedere subito di voler controllare la partita, trovando la rete del vantaggio dopo neanche un quarto d'ora con Dybala che, servito da Barreto, col suo terzo gol in quattro gare conferma il suo ottimo momento di forma. Gran primo tempo della formazione rosanero, con un Vazquez che mette dentro tanta qualità e tantissima quantità: un giocatore ritrovato, un gioiello da preservare anche in ottica futura. Il Pescara non riesce a rispondere adeguatamente e Cosmi decide di dare una scossa al rientro dagli spogliatoi con un doppio cambio: in campo anche Mascara che firma dopo dieci minuti dal suo ingresso la rete del pareggio con un colpo di testa su cross dalla destra: lasciato colpevolmente solo sul secondo palo, l'ex di turno batte un Sorrentino impegnato a chiamare una posizione di fuorigioco che in realtà non c'è.

Il Palermo soffre in avvio di ripresa, ma tiene botta: Iachini cambia le punte richiamando in panchina gli argentini e gettando nella mischia Lafferty e Belotti, poi deve rinunciare a Maresca (uscito in barella con giramenti di testa, per lui accertamenti in ospedale nel capoluogo abruzzese e nessuna preoccupazione di sorta) ed inserisce Ngoyi. Proprio uno dei nuovi entrati, il "gallo" Belotti, realizza di testa la rete del nuovo vantaggio sugli sviluppi di un calcio d'angolo battuto da Barreto: sul cross del capitano, l'attaccante si libera meravigliosamente e con la sua zuccata vincente non lascia scampo al portiere avversario. Il gioiello dell'U21 si rende poi utile nel tenere la palla, guadagnando falli e lottando costantemente contro gli avversari, ma addirittura sfiora la doppietta su cross di Lafferty (buono anche il suo impatto sul match, utilissimo con la sua grande dose di quantità).

Finisce 1-2, il Palermo vola ancora con la quarta vittoria consecutiva e allunga ulteriormente sulle inseguitrici (tra queste solo l'Empoli vince e convince battendo 4-0 la Reggina); martedì al "Barbera" arriva il Siena, già battuto all'andata a domicilio, che ieri sera ha vinto ad Avellino.

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Calcio