Palermo, Dybala ferma la corsa della Roma
Dybala mette a segno il gol del vantaggio

Palermo, Dybala ferma la corsa della Roma

Nell'anticipo della 19ma ed ultima giornata del girone d'andata del massimo campionato, il Palermo ferma la Roma sull'1-1 e torna a muovere la classifica dopo il ko di Firenze. Il tecnico rosanero Iachini rinuncia a Munoz, che ha rifiutato il rinnovo per l'ennesima volta a poche ore dall'incontro, ma non rinuncia al consolidato 3-5-2 e schiera Vitiello e Andelkovic (torna in panchina Feddal) in difesa con il resto della formazione titolare, Dybala incluso; Garcia deve fare i conti con le numerose assenze (causa squalifiche, infortuni e Coppa d'Africa) e lancia Destro dal primo minuto tenendo in panchina un Totti non al meglio, Ljajic e Iturbe sono gli esterni offensivi con Florenzi dirottato a destra nei quattro di difesa.

Pronti-via e arriva un gol. Dopo appena due minuti Astori regala letteralmente il pallone al Palermo, con Vazquez che recupera la palla e con un passaggio filtrante mette Dybala davanti alla porta: il gioiello rosanero è freddo e con il mancino batte De Sanctis sul primo palo per l'1-0 che cambia da subito gli equilibri del match. Ottima intuizione del "Mudo", bravo ad approfittare dell'errore e ad innescare il compagno di reparto: è di 15 gol e 12 assist il bottino del tandem argentino che sta facendo sognare i tifosi e che settimana dopo settimana incanta tutta l'Italia a suon di giocate e numeri d'alta scuola. Nella prima mezz'ora la Roma (priva di Totti) accusa il colpo e non riesce a costruire nessuna azione pericolosa, con la squadra di Iachini ben messa in campo ad impedire le solite trame di gioco giallorosse. Il Palermo al contrario gioca bene e al 39' Barreto di testa impegna De Sanctis, l'estremo difensore della formazione ospite si esibisce in una parata buona per i fotografi. I padroni di casa rischiano pochissimo, la Roma inventa poco soffre le ripartenze: la prima frazione di gioco si chiude così con un meritato vantaggio del Palermo. Nella ripresa gli uomini di Garcia alzano il baricentro, con il Palermo che si affida sempre di più al contropiede: e sugli sviluppi di un calcio da fermo al 54' arriva l'1-1 firmato Destro. Punizione dalla sinistra di Pjanic, scatto sul filo del fuorigioco di Strootman e Destro con assist dell'olandese per l'ex di Inter e Siena che da due passi appoggia alle spalle di Sorrentino sul palo lontano. Cinque minuti più tardi Dybala a tu per tu con il portiere si divora la palla del nuovo vantaggio: De Sanctis è bravo e fortunato e sul sinistro rasoterra dell'argentino limita i danni con le gambe. L'attaccante rosanero, costante vittima dei colpi duri della difesa avversaria, al 74' lascia il posto a Belotti; contemporaneamente, per la Roma entra il giovane Davide Verde in luogo di Iturbe. Spazio poi a Maicon, fuori Paredes con Florenzi che si alza nei tre di centrocampo; terzo ed ultimo cambio a undici minuti dal novantesimo, con capitan Totti che rileva Ljajic. La girandola dei cambi continua, con il Palermo che sostituisce Lazaar con Daprelà, oggi al rientro dopo i problemi di appendicite sul finire del 2014; ultimo cambio del match a cinque dal termine con Quaison che entra al posto di uno stanchissimo Vazquez. Nel corso dei cinque minuti di recupero nessun pericolo rilevante per i due portieri e la gara si chiude senza variazioni sul risultato.

In virtù di questo pareggio il Palermo si porta a quota 26 punti, in compagnia dell'Inter che nell'altro anticipo è stato bloccato sullo 0-0 dall'Empoli. Buona la prova degli uomini di Iachini, che nel primo tempo hanno offerto emozioni dando spettacolo in alcuni frangenti; per la Roma - arrivata in Sicilia in piena emergenza, specie a centrocampo - prova nel complesso deludente. Le due squadre si dividono così la posta in palio, risultato tutto sommato corretto per quanto visto in campo. Nella prossima giornata i rosanero saranno protagonisti sul campo della Sampdoria, domani impegnata a Parma

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Calcio