Palermo, Hernandez: "Derby è chiave della stagione"

Palermo, Hernandez: "Derby è chiave della stagione"

Conferenza stampa a Boccadifalco per l'attaccante Abel Hernandez, che al termine della seduta mattutina d’allenamento – nella quale si è fermato Miccoli, sicuro assente nel derby di domenica a differenza di Ilicic che dovrebbe recuperare – è tornato a parlare in seguito al rientro in campo dopo un lungo stop. “Sono carico e voglio dare tutto in queste ultime sei partite”, ha detto il giocatore del Palermo.

“Pronto per il derby di domenica col Catania? È una gara molto importante e io vorrei esserci e dare il mio contributo. Non ho ancora i novanta minuti sulle gambe, ma potrei giocare nell’ultima parte di gara come contro il Bologna. Sarà il mister a valutare e decidere se e come impiegarmi, io sto recuperando bene: in questi mesi in cui sono dovuto stare fermo ho capito che nel calcio c’è bisogno di sacrificarsi molto. Adesso mi sento più forte di prima, e anche più prima punta. Ho acquistato circa quattro chili di massa muscolare ed è un aspetto molto importante”.

Ma prima di tutto viene la squadra, il giocatore lo sa: “Dobbiamo salvarci, giocandocela con Genoa e Siena: io ci credo. Non è importante che a scendere in campo sia io o un altro attaccante, dobbiamo puntare a vincere più partite possibile per restare in Serie A”, ha osservato Hernandez prima di commentare le voci sulla sua vita privata: “Quando si parla della mia vita privata ovviamente provo molto fastidio. Mi si può dire che sono scarso ma riprendere cose successe in passato non è corretto”. Così l'attaccante sui tifosi: “La gente è stata fantastica con noi, nonostante la situazione di classifica lo stadio contro il Bologna era pieno.”

Hernandez si è poi espresso sull’importanza del match contro il Catania. “Il derby sarà la chiave della nostra stagione, è una partita sentitissima e stiamo lavorando per dare tutto quello che abbiamo. Se ripetiamo la gara di domenica – ha osservato la punta del Palermo – possiamo uscire da Catania con un risultato importante. Con il Bologna si poteva chiudere prima”. Ma contro i felsinei è purtroppo arrivato il clamoroso errore di Sorrentino: “E’ un grandissimo portiere e in più di una occasione ci ha salvato. Il suo ruolo è delicato ma lui conosce perfettamente il suo valore e non gli mancheranno occasioni per rifarsi”.


@rubinotweet

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Calcio