Palermo, Iachini in bilico o forse no: ecco perché

Palermo, Iachini in bilico o forse no: ecco perché

Profondo Rosa, anzi piuttosto nero in casa Palermo: 7 punti in sette partite, media piuttosto bassa a giudizio dello stesso Maurizio Zamparini che tuona: "Siamo la squadra più scarsa del campionato”. Nonostante le forti dichiarazioni, è stata confermata al momento la fiducia al tecnico Beppe Iachini, novità questa per una panchina come quella del Palermo; il tecnico di Ascoli Piceno, infatti, è l’unico ad aver fatto 4 sconfitte di fila con Zamparini e ad essere rimasto al suo posto.

Per ovviare al periodo di crisi è stato deciso che la squadra andrà in ritiro in Friuli, dove il presidente sarà presente e vicino al gruppo e allo stesso Iachini, che tenterà di sfruttare quella che a dispetto delle dichiarazioni di facciata è una fiducia a tempo. Un importante bivio per il futuro di Iachini sarà la prossima partita contro il Bologna di Delio Rossi, altro tecnico in difficoltà; a saltare, dopo l’eventuale ennesima sconfitta, potrebbe essere una delle due panchine. Ma cerchiamo di capire adesso quali potrebbero essere le motivazioni che spingono il patron a confermare ancora l’allenatore.

MOTIVAZIONE ECONOMICA - gli scenari in questi ultimi anni sono un po cambiati, con i minori investimenti personali del presidente. I soldi derivati da cessioni importanti, sono serviti ad appianare i conti della retrocessione in B, stipendi elevati e rescissioni varie. Attualmente il presidente non potrebbe permettersi di pagare un secondo staff tecnico, qualora dovesse esonerare l’allenatore. Meglio destinare le risorse all’acquisto di nuovi giocatori.

MOTIVAZIONE AZIENDALE - Va dato merito al tecnico di avere valorizzato diversi elementi più o meno giovani sia nella qualità del gioco, nella forma fisica, che a livello di mentalità di gruppo. Esempi sono Morganella (si attende il suo rientro), Vazquez e principalment Dybala, che ha avuto importanti miglioramenti e ha visto aumentare il proprio valore di mercato.

MOTIVAZIONE PERSONALE - Il presidente, nonostante abbia dichiarato a inizio stagione di avere una squadra più forte dello scorso campionato, sa di aver consegnato una rosa deficitaria al tecnico. E ora ha promesso di intervenire in modo serio nella prossima sessione di calciomercato. Dall’altro lato sa che il tecnico gode della fiducia dei suoi giocatori e di gran parte della tifoseria palermitana.

Per le suddette motivazioni Beppe Iachini gode di un bonus extra: ma quanto potrà durare? L’alleanza tra il tecnico e il presidente potrebbe vacillare ulteriormente già nelle prossime settimane e dopo la trasferta di Bologna saranno fatte altre valutazioni. Ciò che conta, ora più che mai, è tornare a fare punti.

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Calcio