Palermo, a Modena 1-1 prezioso con il Carpi

Palermo, a Modena 1-1 prezioso con il Carpi

Allo stadio “Alberto Braglia” di Modena la delicata sfida salvezza tra i padroni di casa del Carpi e il Palermo si conclude con un pareggio che può star bene alla coppia Schelotto-Tedesco e che serve a poco agli uomini di Castori, che se non altro non vedono allontanarsi i rosanero in classifica.

DECISONO GLI EPISODI, PARI DI RIGORE – Nella prima frazione di gioco si esprime discretamente il Palermo, le manovre sono chiare e gli inserimenti puntuali. La difesa tiene bene sulle iniziative degli emiliani. A sbloccare gli equilibri al 24' ci pensa Gilardino, alla sesta rete in campionato, grazie ad un buon passaggio di Hiljemark di prima intenzione: l'attaccante si sposta la palla con il tacco e con un movimento da vero bomber si libera al tiro fulminando il portiere Belec. Nella ripresa i rosanero controllano fino all'episodio chiave del rigore, Goldaniga stende Mancosu poco prima della mezz'ora e lo stesso centravanti ex Trapani spiazza Sorrentino per la rete del pareggio che accende il finale di gara. Da lì in poi si vede in campo un Carpi diverso, nel Palermo è Vazquez a dare spettacolo predicando nel deserto o quasi dopo l'uscita di Gilardino. Da segnalare la grinta dei padroni di casa e un pizzico di nervosismo di troppo, soprattutto in occasione del rigore.

VA BENE COSI', SOTTO COL MILAN – Si poteva vincere, specie dopo il vantaggio, ma un pareggio non è affatto negativo per il Palermo: restano sei, infatti, i punti di vantaggio su un Carpi che si è svegliato troppo tardi. Ora non c'è tempo per far calare la concentrazione, perché a metà settimana al “Renzo Barbera” arriva il Milan per una gara interessante ed aperta a qualunque risultato. I rossoneri saranno reduci dal derby, i rosa avranno qualche ora di riposo in più.

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Calcio