Palermo, altra vittoria e primato confermato

Palermo, altra vittoria e primato confermato

Stadio praticamente vuoto e pomeriggio uggioso ma non sono mancate le emozioni, soprattutto in rapporto ad altre gare disputate al Barbera in questa stagione: tra Palermo e Ternana finisce uno a zero tra pioggia e brividi. Buona, tutto sommato, la prova degli uomini di Tedino che a tratti soffrono ma che per la maggior parte del tempo hanno tenuto in mano il pallino del gioco.

Pronti-via ed è subito vantaggio rosanero con l'eccezionale incursione di Rispoli finalizzata con un bel diagonale, ritmi alti fino al preoccupante scontro fra due compagni della squadra ospite: Signorini e Gasparetto si danno una capocciata procurandosi sangue sui rispettivi volti e destando apprensione, costretti entrambi ad uscire dal campo per accertamenti in ospedale. Il controllo delle operazioni è in mano al Palermo per tutta la prima frazione di gioco, nel finale si affaccia in avanti la formazione umbra che colpisce anche una traversa con Finotto: brividi, ma il risultato non cambia. Nella ripresa rigore guadagnato da La Gumina ed errore clamoroso dagli undici metri di Coronado, che non spiazza il portiere e si vede respingere una debole conclusione. Il giovane La Gumina ci prova in più di un'occasione, prima di innervosirsi ed essere sostituito negli ultimi minuti, le occasioni non concretizzate danno coraggio alla Ternana che crea qualche piccolo affanno alla retroguardia palermitana. Il fortino regge e i rosanero, di squadra, portano a termine il compito odierno: vincere e mantenere il primo posto in classifica.

Tra le note liete ovviamente Rispoli, autore del gol decisivo e di una prova solida e convincente come sempre. Bene, ma da rivedere in parte, anche La Gumina: tanta voglia e buone occasioni, ma al tempo stesso molta smania di fare e "ansia da prestazione". Passi indietro per Coronado, pesa il rigore sbagliato che avrebbe potuto chiudere la partita con largo anticipo.

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Calcio