Palermo batte Brescia 2-0 e allunga in vetta

Spreca tanto il Palermo, ma alla fine i tre punti arrivano ugualmente: il vantaggio in avvio, un vero miracolo di Posavec nella ripresa e il sigillo finale in pieno recupero consegnano a Tedino la vittoria che vale ancora la testa della classifica a prescindere da ciò che farà il Frosinone nel posticipo di domani pomeriggio. A firmare il successo nella prima gara casalinga del 2018 sono Chochev, autore di una prestazione dai due volti condita si dalla rete decisiva ma anche da qualche occasione non sfruttata a dovere, e Gnahoré al primo tiro in porta della sua gara. Vittoria meritata, anche grazie alla scarsa resistenza opposta da un Brescia solo un paio di volte realmente minaccioso nell'area palermitana. Convincente tutto sommato la prova degli uomini di Tedino, usciti tra gli applausi.

Neanche il tempo di iniziare e al terzo minuto, al primo corner dell'incontro, arriva il vantaggio del Palermo con Chochev: lasciato libero nell'area piccola il bulgaro colpisce di testa e sulla maldestra respinta corta dell'estremo difensore ospite ribadisce da due passi per l'1-0 che indirizza subito la gara. I rosa giocano su ritmi bassi mantenendo il pallino del gioco, il Brescia prova timidamente a fare qualcosa ma non riesce a creare veri pericoli dalle parti di Posavec. A metà tempo l'occasione per il raddoppio ancora con Chochev, che di testa conclude centralmente trovando la risposta del portiere Minelli. Le emozioni scarseggiano e le difese, in particolare quella di casa, hanno spesso la meglio: la prima frazione di gioco scivola così via senza offrire particolari spunti degli di nota.

Nella ripresa subito fuori Embalo, oggetto dei desideri proprio del Brescia in sede di mercato. Al suo posto dentro Szyminski, che va ad occupare la fascia destra come già aveva fatto il guineano. Buona occasione in avvio con Struna sugli sviluppi di una palla da fermo, bene il portiere bresciano sia sul tiro del difensore sloveno che su una precedente deviazione fortuita di un compagno sulla sponda volante di Bellusci. Successivamente altra buona chiusura su una nuova conclusione di Chochev. È il Palermo a fare la partita, sempre Chochev si divora il raddoppio calciando alto a metà tempo su invito di Trajkovski. Protagonista quindi ancora Minelli che manda in corner sulla goffa deviazione di un difensore. Poco prima della mezz'ora il Brescia sfiora il pareggio: salvataggio miracoloso di Posavec sul tentativo ravvicinato dell'ex Caracciolo. Subito dopo la mezz'ora Trajkovski manda alto l'assist al bacio di Coronado, è l'ultima azione della sua partita perché Tedino lo cambia con il neo acquisto Moreo. Nel finale sostituito pure capitan Nestorovski, non pervenuto, con Gnahoré che riporta così la squadra al modulo iniziale e soprattutto realizza una rete meravigliosa che chiude l'incontro. Applausi ancora per Posavec che in pieno recupero si produce in due interventi buoni anche per i fotografi.

Due reti, tre punti e un segnale al campionato: anche una gara rognosa come quella odierna ha portato il bottino pieno in dote. La corsa verso la promozione continua, con l'Empoli che appena dietro prova ad inserirsi tra i rosanero e il Frosinone grazie alla vittoria schiacciante in casa del Bari. Proprio i toscani saranno i prossimi avversari del Palermo nell'anticipo del prossimo turno, in un venerdì sera che si preannuncia già estremamente interessante...
blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Calcio