Palermo, condannati dirigenti Fincantieri per morti amianto
Web

Palermo, condannati dirigenti Fincantieri per morti amianto

Il giudice monocratico Fabrizio La Cascia ha condannato a sei anni ciascuno, per omicidio colposo, tre ex dirigenti dello stabilimento Fincantieri di Palermo Luciano Lemetti, Antonino Cipponeri e Giuseppe Cortesi. Non avrebbero adottato le cautele previste dalla legge per le lavorazioni dell'amianto provocando la morte di cinque operai. I tre imputati sono stati assolti per prescrizione del reato, invece, per le contestazioni relative alle lesioni colpose.

Ai familiari delle vittime, decedute per asbestosi e mesotelioma pleurico, è stata riconosciuta una provvisionale di 400mila euro, mente all'Inail di 800mila. È il terzo processo che si celebra a Palermo per i morti alla Fincantieri di Palermo. Tra le parti civili anche la Fiom, assistita dall'avvocato Fabio Lanfranca.

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Cronaca