Palermo, pareggio beffa col Cesena

Palermo, pareggio beffa col Cesena

Non bastano lo stadio pieno e l'affetto del popolo rosanero, il Palermo stecca clamorosamente l'appuntamento e rimedia solo uno zero a zero interno contro il Cesena. Squadra incitata dal primo all'ultimo minuto, fischi misti a timidi applausi di incoraggiamento alla fine: pesa nell'economia del match il rigore sbagliato da Coronado sul finire del primo tempo.

Poche le occasioni da rete degne di questo nome, con gli ospiti che non hanno di fatto impensierito il portiere Pomini giocando una gara di rimessa contro un Palermo che non ha fatto della concretezza il proprio punto di forza: ordine sì, ma tante imprecisioni per gli uomini di Stellone che pur giocando per vincere non sono riusciti a fare propria una gara alla vigilia ampiamente alla loro portata. Qualche episodio dubbio in area bianconera durante la prima frazione di gioco, fino all'episodio che porta al penalty fallito in maniera a dir poco assurda dal fantasista brasiliano. L'ex Trapani dal dischetto alza la mira e spara alto, non centrando neanche la porta: a consolare Coronado ci pensa Rispoli, vera anima del gruppo.

Il Cesena non ferisce colpo neanche nella ripresa, limitandosi ad onorare il campionato difendendo uno zero a zero che vale una fetta importante di salvezza. Per il Palermo tanta delusione e la certezza, salvo accadimenti imprevedibili, di disputare i playoff. A giocarsi la Serie A diretta saranno con tutta probabilità Frosinone e Parma.

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Calcio