Palermo, pari a reti bianche a La Spezia

Palermo, pari a reti bianche a La Spezia

Prima gara dell'anno e vetta della classifica mantenuta per il Palermo, anche se in coabitazione con il Frosinone dopo il pareggio esterno sul difficile campo dello Spezia. La sosta non sembra aver fatto né bene né male ai rosanero, costretti al pari da un avversario coriaceo che ha giocato una partita quasi perfetta concedendo ben poco a Nestorovski e compagni.

L'influenza mette ko Posavec e allora spazio a Pomini tra i pali, per il resto formazione annunciata alla vigilia con Fiordilino a colmare le assenze che hanno lasciato Tedino orfano di tutti gli esterni di fascia destra. L'ex Gilardino e Granoche titolari tra i padroni di casa, con l'ultimo arrivato Palladino inizialmente in panchina proprio come il neo rosanero Moreo (non convocato l'altro acquisto Fiore).

Avvio migliore per lo Spezia, ma ben presto il Palermo prende le misure e conduce le operazioni pur senza creare occasioni per le punte. L'equilibrio e le imprecisioni hanno caratterizzato una prima mezz'ora avara di emozioni e pericoli per i due portieri: proprio al 30' primo squillo di Nestorovski, stop in area di rigore ad eludere la marcatura di Bolzoni e destro secco sull'esterno della rete. Non decolla la gara, troppo lenta comunque la manovra degli uomini di Tedino che nella prima frazione di gioco fanno fatica a trovare il compagno da servire.

Anche nella ripresa stenta a crescere il ritmo della gara, il Palermo ci prova con azioni di rimessa ma la squadra di casa non si fa mai trovare impreparata e cerca a sua volta di ripartire. Strepitoso poco dopo il quarto d'ora l'intervento volante di Pomini sulla girata di prima intenzione di Gilardino. In campo Moreo per Fiordilino, che dopo un paio di minuti serve la sponda a Coronado: la botta del fantasista ex Trapani si spegne vicino alla base del secondo palo. Dentro Palladino per lo Spezia, nel frattempo l'arbitro inizia a fischiare di più per tenere sotto controllo la gara. Il match scivola via tra sostituzioni e gioco spezzettato: la contesa si chiude sullo 0-0, risultato tutto sommato giusto per quanto fatto vedere dalle due squadre.

Nel pomeriggio Frosinone ha annichilito la malcapitata Pro Vercelli e l'Empoli ha tenuto il passo dei ciociari battendo una Ternana mai doma. Avanzano la Cremonese, che all'ultimo respiro ha piegato il Parma, e il Cittadella corsaro ad Ascoli. Stasera penultima gara del primo turno di ritorno col Bari, altra squadra d'alta classifica, impegnato sul campo del Cesena. Per i rosa prossimo impegno tra le mura amiche, con il Brescia che arriverà in Sicilia dopo il match interno di domani contro l'Avellino: le rondinelle hanno da poco cambiato allenatore, si registra così il ritorno in panchina di Boscaglia.

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Calcio