Palermo, pari a reti bianche col Benevento

Palermo, pari a reti bianche col Benevento

Secondo pari consecutivo per il Palermo di Stellone che, nell’anticipo contro il Benevento, conferma quanto di buono mostrato dall’arrivo del tecnico, non riuscendo però a segnare la rete da tre punti.

Prima metà di gara sostanzialmente sterile, dove ci si punzecchia parecchio, ma mai concretamente. Evidenti le difficoltà dei rosa nel trovarsi, con il Benevento che si difende con ordine e attacca sfruttando le laterali dove il Palermo inevitabilmente concede spazio, in virtù di un 4-3-1-2 di partenza al quale Stellone è costretto proprio dalla disposizione in campo di Bucchi. Impossibile, insomma, partire con l’ormai collaudato 4-2-4. Solo nel finale di tempo il Palermo si fa vedere dalle parti di Montipò, prima con Nestorovski e poi con Haas, ma niente più di un corner.

La ripresa concede senza dubbio più emozioni, con il Palermo che prova a vincerla, come dovrebbe sempre fare una capolista. Coda è pericoloso di testa su cross dalla sinistra, ma la palla sfiora soltanto la traversa. Il match cambia poco dopo, quando Stellone inserisce Falletti al posto di un Murawski spento, ripristinando il 4-2-4. La gara si accende, con il Palermo che inevitabilmente concede di più in ripartenza, ma che attacca con più decisione. La palla gol più imporante della partita arriva al 38’ del secondo tempo, sui piedi di Trajkovski che, perfettamente servito a centro area da Nestorovski, sbaglia tutto calciando clamorosamente alto.

Poteva e doveva vincerla lì il Palermo, che mantiene l’imbattibilità ma incappa nel secondo pareggio consecutivo, salendo a quota 26 in classifica, con la consapevolezza che anche al termine di questa 14° giornata di Serie B resterà capolista.

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Calcio