Palermo, presentato l'ivoriano Bamba
Foto di Alessandro Rubino per SiciliaToday

Palermo, presentato l'ivoriano Bamba

Giorno di presentazioni in casa Palermo, con la confereza stampa di Souleymane Bamba al “Tenente Onorato” di Boccadifalco. Ad accompagnare il difensore ivoriano anche l'amministratore delegato rosanero Cardinaletti: “Grazie per esserci così vicini, sono qui per portare il benvenuto al Palermo al nostro nuovo giocatore. C'è poco da dire sul curriculum del calciatore, che parla da solo. Sono veramente soddisfatto che si sia completata questa operazione, unitamente a quelle di Gonzalez ed Emerson che – ha detto il dirigente del Palermo – si uniranno al gruppo nei prossimi giorni. Ho parlato con Bamba ed ho raccolto la sua soddisfazione per il nostro progetto, siamo molto fiduciosi del lavoro che il nostro staff tecnico e societario sta compiendo in vista della prima di campionato. Non parliamo di altre operazioni – ha aggiunto Cardinaletti – finché non firmiamo altri contratti, faremo tutto quello che c'è da fare”.

Queste le principali dichiarazioni rilasciate in sala stampa da Bamba: “Ho scelto Palermo per due motivi, prima di tutto mi ha convinto il progetto: lo reputo interessante nonché ottimo per me. Il secondo motivo è la voglia di provare l'esperienza del campionato italiano. Ho giocato nella difesa a tre in passato, anche in nazionale oltre che nei club: solitamente gioco centrale o faccio il terzo a sinistra. Perché ho giocato poco ultimamente? Nella seconda parte della stagione in Turchia ho avuto un piccolo infortunio alla caviglia che è ormai alle spalle, tanto che ho giocato anche il mondiale”. Arrivano poi elogi per la Serie A italiana: “L'Italia è ideale per i difensori, qui si sta molto attenti alla tattica che per noi difensori è molto importante. Ogni campionato naturalmente presenta delle difficoltà, spero di adattarmi qui quanto prima e in tal senso l'esperienza internazionale mi aiuterà per inserirmi”.

Spazio poi alle curiosità: “Sono cresciuto ispirandomi a Thuram, sia per il suo stile di vita che per il modo di giocare. Maglia numero 22? Questo è il numero che ho avuto in nazionale all'ultimo mondiale, poi mi lega a mia mamma e mi ha sempre portato fortuna. Chieste info al ct Lamouchi e a Gervinho? Ho parlato con loro, il primo mi ha parlato benissimo della Serie A e mi ha consigliato questa esperienza. Con Gervinho abbiamo scherzato...”. Retroscena sull'arrivo a Palermo e una piccola candidatura per domenica prossima: “Quando sono iniziati i contatti con i rosanero? I veri contatti sono iniziati due settimane fa, io ed il mio procuratore abbiamo accettato quasi subito. In Scozia mi era già capitato di lottare per salvarmi, anche se in quella stagione con la mia squadra alla fine siamo andati giù (ride, ndr). Fisicamente pronto per domenica? Si, mi sento bene. Dirà il mister quando giocherò, io – ha confessato Bamba – mi sento già pronto”.

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Calcio