Palermo, prima gioia: 2-1 al Cesena

Bel pomeriggio di sole a Palermo in occasione della settima gara del massimo campionato tra i rosanero di Beppe Iachini ed il Cesena di Pierpaolo Bisoli; padroni di casa schierati col "vecchio" 3-5-2 con il solo Vazquez a supporto di Dybala e con novità in difesa. Esordio assoluto in Serie A per "Pipo" Gonzalez nei tre di difesa insieme al rientrante Munoz e Andelkovic, a centrocampo si vede dal 1' il bulgaro Chochev; tra le fila dei bianconeri assenti Lucchini e Cascione, mentre il grande ex Brienza fa coppia in avanti con Marilungo in uno scontro salvezza già fondamentale. Finirà con una vittoria palermitana, sofferta e più che meritata: Dybala, Rodriguez e Gonzalez i marcatori per un 2-1 che salva la panchina di Iachini e vale la prima vittoria in campionato per i siciliani.  

Primo quarto d'ora di studio, col Palermo leggermente più intraprendente: al 7' palla filtrante di Vazquez per Dybala che elude il fuorigioco e si fa poi ipnotizzare dal portiere Leali che respinge la conclusione e in un secondo tempo continua la propria uscita andando a bloccare la sfera. Al 10' ancora Dybala vicino al gol, con una bella punizione che scheggia la traversa alla destra di un Leali che l'aveva 'battezzata' fuori. Poche emozioni nei minuti seguenti, ma poco prima della mezz'ora è Bolzoni a mancare di poco la porta con un bel colpo di testa su invito dalla sinistra di Chochev. Il Palermo attacca ma non colpisce, il Cesena soffre e sostituisce Defrel con l'ex Giorgi; subito dopo - al 32' - arriva il vantaggio rosanero con Dybala che scambia dopo aver battuto un corner ed entrando in area prima scarta bene un difensore e poi calcia meravigliosamente di sinistro a giro sul secondo palo. Si arriva all'intervallo sull'1-0, nel finale di tempo timido tentativo dei romagnoli che per 45' non hanno mai portato veri pericoli alla porta di Sorrentino.

La ripresa si apre ancora con un Palermo propositivo ed un Cesena pronto ad agire di rimessa, sugli scudi il giovane Dybala come nella prima frazione di gioco; dopo neanche dieci minuti nuova sostituzione per il Cesena, con il sudamericano Rodriguez che subentra al difensore Perico andando a rinforzare l'attacco. Proprio il nuovo entrato, intorno all'ora di gioco, impensierisce Sorrentino che è bravo a respingere in calcio d'angolo: sugli sviluppi del corner Andelkovic è ingenuo nel trattenere Magnusson e nel concedere un rigore poi trasformato da Rodriguez, che spiazza il portiere realizzando l'1-1. Al 65' Palermo vicino al nuovo vantaggio, ma il bel tiro di Vazquez dalla distanza si stampa sul palo; ad azione terminata spazio a Belotti in luogo di Chochev, autore di una discreta prova. I rosanero, però, accusano il colpo e iniziano a concedere troppo: al 70' Rodriguez spreca una ghiotta occasione per portare in vantaggio gli ospiti, che dopo il pareggio hanno nel frattempo alzato il proprio baricentro. Applausi al 73' per Brienza, uno degli eroi del recente passato rosanero, che esce dal campo vittima dei crampi lasciando il posto a Ze Eduardo. Un minuto più tardi è il costaricense Gonzalez a provarci di testa sugli sviluppi di un calcio d'angolo, ma la sua conclusione è debole e centrale. A dodici minuti dal termine Cesena in dieci uomini, Coppola viene espulso per doppia ammonizione: nel giro di pochi minuti fallaccio su Morganella e poco dopo su Belotti. Iachini la vuole vincere e cambia l'esterno sinistro: a dieci dal novantesimo dentro Emerson, fuori Lazaar. L'arbitro Damato di Barletta fa spazientire il pubblico di casa con una gestione di gara discutibile, mentre nel finale Iachini gioca la carta della disperazione: Munoz richiamato in panchina, in campo Makienok.

È arrembaggio finale ed in pieno recupero arriva il gol-partita: su calcio d'angolo svetta Gonzalez, che di testa prende il tempo a tutti e realizza il 2-1 decisivo. Esplode il "Renzo Barbera", tre punti sudati e in fondo meritati per i rosanero che centrano così la prima vittoria stagionale a sette giorni dalla proibitiva sfida contro la Juventus

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Calcio