Palermo, scialbo 0-0 a Cesena

Palermo, scialbo 0-0 a Cesena

Partita dagli incroci da batticuore, quella tra Cesena e Palermo: i rosanero Iachini e Vitiello hanno iniziato le rispettive carriere da allenatore e giocatore proprio a Cesena, mentre in Sicilia il ds dei romagnoli Foschi, il tecnico Di Carlo e il fantasista Brienza hanno scritto le pagine più belle delle loro storie. Il lunch match del 26mo turno di Serie A sul sitentico del “Dino Manuzzi”, però, vede uno scialbo pareggio tra bianconeri e rosanero.

Difesa a quattro per il Palermo, con Quaison a supporto di Vazquez e Dybala; ancora Jajalo al posto di Maresca nei tre di centrocampo; per i bianconeri di casa formazione annunciata, con Brienza e Defrel insieme a Djuric. Parte meglio il Palermo, ma è il Cesena ad avere la prima vera occasione dopo neanche dieci minuti: Vitiello è perfetto nell'intervento decisivo su Defrel, che non sfrutta a dovere l'ottima sponda di Djuric. Al 25' rapidissimo Dybala nel controllare e calciare da fuori area, la conclusione è centrale e facile per il portiere Leali. Al 37' nuovamente il Cesena con il tiro dalla distanza di Perico respinto in corner da Sorrentino, che fa bene a non provare la presa. Nella ripresa primo cambio obbligato con Volta che sostituisce l'infortunato Lucchini tra le fila dei romagnoli. La partita a scacchi tra i due tecnici offre pochissimi spunti, di palle-gol nemmeno l'ombra e nulla da segnalare. Per i siciliani non bastano gli ingressi di Maresca e Belotti per cambiare le cose: nel finale vengono a mancare anche le forze da ambedue le parti e la naturale conseguenza è lo 0-0 finale.

Vince la noia, arriva il secondo pareggio a reti bianche per il Palermo. Decimo posto in compagnia del Milan per gli uomini di Iachini, che è una furia in panchina per tutta la durata dell'incontro e che si sarebbe schierato da solo se soltanto avesse potuto. Prossimo turno in casa, contro la Juventus, per l'anticipo della 27ma giornata.

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Calcio