Palermo, solo 1-1 con la Cremonese

Palermo, solo 1-1 con la Cremonese

Ancora un'occasione persa, che stavolta ha persino rischiato di fare più male del solito: il pareggio interno contro la Cremonese ha un sapore agrodolce per il Palermo, che getta alle ortiche una comoda vittoria ma se non altro non si stacca dal Frosinone fermato a sua volta tra le mura amiche dallo Spezia. Tutto invariato, dunque, nella corsa alla seconda piazza del campionato cadetto perché le inseguitrici dell'Empoli (nuovamente vittorioso e definitivamente in fuga verso la Serie A) steccano tutte l'appuntamento con i tre punti e rimangono nelle rispettive posizioni di classifica.

Quella contro i grigiorossi è stata l'ennesima partita priva di un gioco convincente, con gli episodi che come sempre hanno inciso sia sull'andamento della gara che sul risultato finale: le occasioni, tuttavia, non sono mancate da una parte e dall'altra. Il Palermo si dimostra Coronado dipendente (è ancora una volta il brasiliano a sbloccare il match, non una novità), il capitano Nestorovski continua a non incidere e Jajalo predica quasi nel deserto con ai fianchi l'operaio Murawski e uno spento Gnahoré. Nulla di nuovo, si potrebbe dire. Un vero peccato, però, non avere chiuso la contesa contro avversari oggettivamente inferiori e decimati dalle assenze.

I risultati favorevoli salvano un Palermo che con il deludente pareggio con gli uomini di Tesser ha rischiato grosso, perché il Frosinone è stato raggiunto soltanto nel recupero ed ha sfiorato l'allungo. Il turno infrasettimanale potrebbe spostare gli equilibri, con lo stesso tecnico Tedino che nonostante le rassicurazioni di facciata ora sembra non esattamente saldo sulla panchina rosanero dopo le più che discutibili dichiarazioni della vigilia da parte del patron Zamparini (la cui visita in città stavolta non ha sortito gli effetti sperati). Situazione aperta, in definitiva, per il futuro del Palermo.

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Calcio