Palermo, spettacolo e 2-1 al Genoa

Palermo, spettacolo e 2-1 al Genoa

Palermo e Genoa protagoniste al “Renzo Barbera” per la 31ma del campionato di Serie A, Dybala strepitoso. Finisce 2-1 per il Palermo una delle gare più attese dagli amanti del bel gioco e, perché no, anche dai bookmakers. Chochev ne segna due, mentre l’argentino incanta: in tribuna il ct della nazionale albiceleste ‘Tata’ Martino e l’ex Abel Hernandez, tutti soddisfatti alla fine. In una bella domenica di sole c’è spazio per fare festa in casa Palermo.

La partita – Parte meglio il Palermo e già all’8′ arriva il vantaggio rosanero: palla in profondità di Dybala per Rispoli, conclusione dell’esterno in diagonale respinta da Lamanna ma l’accorrente Chochev controlla col sinistro e appoggia in rete quando portiere non può più nulla. Il Genoa prova a rispondere con Perotti, che da posizione defilata tenta di sorprendere sul primo palo l’attento Sorrentino. Gli uomini di Iachini giocano bene e a tratti danno spettacolo: Dybala innesca al 25′ Vazquez che da fuori area impegna Lamanna, pochi minuti prima bravo Sorrentino a deviare in corner la goffa deviazione di Chochev che genera una pericoloso pallonetto. Fantastica alla mezz’ora l’azione del raddoppio: Rigoni in scivolata riesce a lanciare Dybala che tutto solo contro due avversari aspetta l’arrivo di un compagno e scarica: puntuale ancora Chochev a rimorchio che ha modo di battere ancora il portiere per la personale doppietta. E tre minuti più tardi il bulgaro prova a ricambiare il favore, ma Dybala prende la palla da sotto e calcia alto. Calcio-champagne, al 37′ tris sfiorato con Rispoli dopo una punizione calciata alta da Perotti; e la prima frazione di gioco si chiude sul 2-0, risultato ampiamente meritato dai rosanero.

Nella ripresa subito dentro tra le fila del Genoa il numero 93 Laxalt al posto di Mandragora e gli ospiti provano a mettere pressione ai palermitani, tanto che arriva al 5′ la rete di Iago Falque; non funziona il fuorigioco del Palermo, Rispoli tiene in gioco l’ex del Rayo Vallecano che da posizione favorevole fredda Sorrentino e accorcia le distanze. Iachini chiama fuori Jajalo, dentro Bolzoni. Al 18′ splendido sinistro di Dybala dall’interno dell’area che si stampa sulla traversa, poi Lazaar a sua volta ci prova di prima ma non centra lo specchio della porta; clamorosa doppia occasione. Segue un colpo di testa innocuo di Vazquez al 24′ che precede l’ingresso in campo di Lestienne al posto di Bergdich; e al 27′ spazio a Belotti per Chochev, che esce tra gli applausi. Spazio anche a Pavoletti per De Maio, appena ammonito per fallo sull’incontenibile Dybala. Nel finale il Genoa pressa alla ricerca del pareggio, il Palermo prova ad agire di rimessa. Finisce 2-1, successo prezioso per i rosa e salvezza definitivamente conquistata.

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Calcio