Palermo, subito tre punti con lo Spezia

Palermo, subito tre punti con lo Spezia

Piaccia o no, il livello della Serie B non è paragonabile a quello del massimo campionato: se una squadra di calibro medio, se non alto, come lo Spezia è così "poca roba" rispetto al Palermo allora ha ragione Zamparini. Se più della metà delle squadre darà pochissimo fastidio ai rosanero come i liguri, è possibile vincere il campionato a mani basse. Ovviamente in questa sede si estremizza, ma forse non si va tanto lontano dalla realtà.

Noia e sbadigli al "Renzo Barbera", deserto o quasi come da previsioni della vigilia: qualche sprazzo di Coronado e Trajkovski scalda i pochi presenti sugli spalti, partita bruttina e senza storia (2-0) quella tra il Palermo di Tedino e lo Spezia di Gallo che non pizzica affatto e fa la fine del... pollo. E per rimanere in tema culinario, è vera macedonia rosanero: Trajkovski e Nestorovski battono il portiere Bassi (curiosità, con due conclusioni basse) che, sia concessa la battuta, non si dimostra pienamente all'altezza nelle due circostanze.

C'è poco da dire, tutto troppo facile per il Palermo a trazione macedone ispirato da un Coronado che promette bene e nel finale di gara esce meritatamente tra gli applausi. Si aspetta qualche test più probante per valutare concretamente gli uomini di Tedino, che intanto sorride per il buon esordio nella serie cadetta. Già a Brescia, senza parecchi nazionali, arriveranno i primi veri ostacoli da superare.

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Calcio