Palermo, super Belotti ed è 3-3 a Napoli

Palermo, super Belotti ed è 3-3 a Napoli

Gara spettacolare e ricca di emozioni quella tra Napoli e Palermo nel primo turno infrasettimanale del campionato di Serie A. Un super Belotti – schierato dal primo minuto insieme a Vazquez e Dybala – si aggiudica la palma del migliore in campo con una fantastica doppietta da goleador di razza che “stoppa” i partenopei di Benitez (che si “concede” Higuain in panchina).

Pronti-via e arriva il vantaggio dei padroni di casa con Koulibaly, che sugli sviluppi di un calcio d'angolo prende il tempo a Bamba e trafigge Sorrentino. Il portiere rosanero subisce poi il 2-0 dopo pochi minuti, in seguito ad un brutto errore di Barreto: palla persa in orizzontale, verticalizzazione per Hamsik che controlla e smista su Zapata, abile nel piazzare la palla sul secondo palo. Sembra finita qui, ma il Palermo è vivo e risponde. Al 18' Belotti riapre la partita con un gran colpo di testa ricevendo direttamente dalla bandierina: sovrastato Gargano, anticipato Koulibaly e freddato Rafael. Non c'è tempo per respirare nel primo tempo, le azioni si susseguono: dopo un rigore negato a Zapata, i rosanero passano dal possibile 3-1 al 2-2 con la rete di Vazquez (terzo gol in tre partite consecutive). Palla dal fondo di Morganella verso il cuore dell'area, zampata vincente del “Mudo” che ristabilisce l'equilibrio.

Il Palermo tiene botta ma si distrae in chiusura di prima frazione di gioco: al 46' (a soli 6'' dallo scadere) arriva il 3-2 di Callejon che su assist di Gargano si inserisce alle spalle di Bamba sorprendendo la difesa mal posizionata dopo un'occasione d'attacco non concretizzata da Vazquez e Dybala. Il primo tempo si chiude quindi col Napoli in vantaggio. Napoli che al quarto d'ora della ripresa sfiora il poker con Zapata, ma Sorrentino è bravo ad opporsi al suo diagonale. Un minuto dopo Belotti colpisce il palo con un missile dalla grande distanza, ma dopo appena 60'' ha modo di rifarsi inscaccando la palla del 3-3 dopo una splendida azione da manuale con il perfetto scambio tra Dybala e Vazquez (palla di ritorno col tacco) che consente al primo di mettere in mezzo per il gioiello dell'U21 italiana da poco riscattato interamente dall'Albinoleffe.

Nell'economia del match spicca la qualità del "Mudo", costante spina nel fianco della retroguardia partenopea con i suoi colpi ad effetto. Iachini, che nel frattempo fa rifiatare Dybala sostituendolo con Joao Silva, inserisce anche Bolzoni al posto di Barreto. Accorgimenti - proseguiti con l'avvicendamento Daprelà- Emerson - che si rivelano funzionali agli equilibri di un Palermo che, ricompattandosi con ordine e disciplina, ha creato densità nei corridoi centrali impedendo agli uomini di Benitez di creare situazioni di pericolo anche dopo l'ingresso di Higuain. E dopo 5 minuti di recupero il match si chiude sul 3-3, con mister Iachini espulso nel recupero. Dopo il buonissimo pareggio ottenuto domenica al "Barbera" contro l'Inter, il Palermo si ripete a Napoli conquistando un punto prezioso al "San Paolo", un altro esame di maturità superato a pieni voti e contro un'altra big del campionato.

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Calcio