Palermo, tre reti e tre punti per il sorpasso

Palermo, tre reti e tre punti per il sorpasso

Tre reti, tre punti e primo posto: il Palermo batte e sorpassa il Pescara, staccando gli abruzzesi in testa alla classifica. Stellone vince e convince, con la coraggiosa scelta degli interpreti di un 4-4-2 iperoffensivo con Falletti e Trajkovski esterni a supporto di due centravanti puri come Nestrovski e Puscas. Proprio quest'ultimo la sblocca, mentre nei minuti finali arrivano le altre due reti che fissano il risultato su un rotondo 3-0 che racconta abbastanza bene il match.

Pronti-via e dopo il commosso ricordo delle vittime del maltempo si gioca in un clima surreale per dieci minuti: niente tifo per rispetto, prima di iniziare a fare sul serio. Le squadre si studiano, giocano a scacchi e piazzano le prime mosse per prendere campo. L'affondo buono arriva dopo 37 minuti: gran filtrante di Haas che sorprende la linea del Pescara, trovando Puscas pronto e freddo a battere Fiorillo per l’uno a zero. Nella ripresa il muro rosanero, con gli ottimi Bellusci e Struna, regge e contiene: si soffre, ma gli ospiti non riescono a pungere dalle parti di Brignoli. Sostituzioni e cambio di modulo, quindi il raddoppio e il sigillo finale. Arrivano in serie il secondo e il terzo gol, prima con il neo entrato Murawski che trova l’angolo giusto dai 25 metri e poi con Moreo che sempre da fuori area fulmine il portiere ospite con un destro che vale tre punti e primato in Serie B.

Vittoria netta e prova di superiorità per il Palermo che regola il Pescara e lancia un segnale al campionato: Verona e Benevento, le due big che attendono la sfida contro i rosanero, sono avvisate. Stellone non scherza, i rosanero questo campionato lo vogliono vincere.

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Calcio