Palermo, tris al Carpi e secondo posto

Palermo, tris al Carpi e secondo posto

Vittoria doveva essere e vittoria è stata: contro il Carpi, per i valori messi in campo, non poteva finire diversamente. Il Palermo ha giocato bene ed ha convinto, è stato padrone del match: servivano i tre punti, per il riscatto dopo la delusione del beffardo pareggio interno nel turno precedente contro il Venezia e per ricominciare a correre in classifica.

Subito in discesa l’incontro, con Falletti che sblocca il punteggio dopo cinque minuti e con la squadra che fa la partita sin dall’inizio: l’espulsione di un avversario a fine primo tempo e il raddoppio trovato intorno all’ora di gioco da Jajalo (bello schema su punizione e tap-in sulla corta respinta del portiere) agevolano la truppa rosanero. Un rosso, però, se lo becca ingenuamente anche Rispoli. Tuttavia, gli equilibri non cambiano più di tanto e anche in dieci contro dieci le migliori occasioni sono di marca palermitana. Non a caso già a un quarto d’ora dalla fine Nestorovski la chiude calando il tris, ottima l’iniziativa di Moreo che alla fine serve un pallone solo da spingere in rete. Punti d’oro, punti pesanti, punti che valgono il secondo posto in classifica ad un punto dal Pescara (che ha giocato una gara in più): e adesso c’è il Cosenza da affrontare sabato pomeriggio, con i calabresi reduci dal pareggio per 1-1 proprio contro la capolista.

Novembre si preannuncia molto interessante, con tre partite su quattro al “Barbera” e un trittico importante che proporrà in serie le sfide contro le altre migliori della classe: Stellone, da domani, avrà un mese per capire se davvero dove può arrivare questo Palermo che – molto più dell’anno scorso – sembra realmente in grado di centrare l’agognata promozione.

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Calcio