Parma-Catania 1-2, parola ai protagonisti: Maran, Donadoni, Gasparin, Keko, Lodi e Castro
SiciliaToday.net
Ciccio Lodi, autore del gol che ha aperto le marcature contro il Parma

Parma-Catania 1-2, parola ai protagonisti: Maran, Donadoni, Gasparin, Keko, Lodi e Castro

Le interviste del post-partita di Parma-Catania 1-2, raccolte da SiciliaToday.net. Parola a Maran, Donadoni, Gasparin, Keko, Lodi e Castro.

MARAN: “Era un campo difficile e per vincere serviva una grande prestazione. I miei ragazzi oggi hanno disputato una grande partita soprattutto nella prima frazione di gioco. I tre punti sono meritatissimi per ciò che abbiamo dimostrato nei novanta minuti di gioco. Nel finale in inferiorità numerica siamo stati bravi a restare corti e stretti e non concedere nulla al Parma. Legrottaglie era convinto di aver ragione e si è lasciato andare un po' troppo. Con questo 4-2-3-1 abbiamo trovato un equilibrio che ci dà solidità, senza comunque snaturare le caratteristiche dei nostri giocatori. Lodi in nazionale? Io me lo auguro perché sta dimostrando di essere un giocatore importante. Obiettivo Champions? Non esageriamo! Fino a ieri parlavamo di salvezza. Dobbiamo dare continuità ai risultati. Adesso siamo nelle condizioni di poterci giocare certe partite alla pari e di lottare per l'Europa, nel rispetto degli avversari e cercando di divertirci e di far divertire la nostra gente”.

DONADONI: “Abbiamo pagato il gol incassato a freddo. Su una disattenzione abbiamo preso il primo gol su calcio piazzato e poi il raddoppio, poco prima dell’intervallo, ci ha un po’ tagliato le gambe. Entrambe le reti del Catania le abbiamo subite per nostre disattenzioni. In futuro dobbiamo cercare di non ricommettere certi errori. Nel secondo tempo abbiamo reagito bene e potevamo anche trovare il pari. Adesso dobbiamo rimboccarci le maniche e rimetterci al lavoro per dare una svolta già dalla prossima gara”.

GASPARIN: “Il primo tempo di oggi del Catania è stato di valore assoluto. Non era facile vincere a Parma in un campo storicamente ostico. Abbiamo ottenuto la prima vittoria al Tardini nella storia del Catania in Serie A. Abbiamo dimostrato che anche con molti assenti siamo riusciti a portare a casa un ottimo risultato. Nel finale abbiamo sofferto dopo il gol di Amauri ma solo perché l’arbitro e il guardalinee non hanno visto un vistoso fallo su Legrottaglie. Keko? A fine partita ci siamo abbracciati perché l’altro giorno a cena parlavamo proprio di un suo possibile gol al debutto. Adesso penseremo all'Inter e spero che domenica ci sarà lo stadio stracolmo di gente per trascinarci ad un altro grande risultato”.

KEKO: “Sono felice per il gol e per la mia prestazione. Il mister in settimana mi ha provato nell’undici titolare e sapevo che avrei potuto giocare dal primo minuto. Il Parma pensava di affrontare una squadra rilassata ed invece si è scontrata contro un Catania desideroso di vincere. Stiamo crescendo giorno dopo giorno. Anche io pian piano sto imparando. Sono giovane e ho ancora tanto da migliorare”.

LODI: “Abbiamo dato seguito ai risultati brillanti delle ultime giornate. Vincendo al Tardini abbiamo dimostrato per l’ennesima volta di poter lottare per qualcosa di importante. Era una partita bivio per noi e non abbiamo sbagliato. Guardare la classifica a fine partita a 2 punti dal terzo posto è un'emozione grandissima. Contro l'Inter sarà uno scontro diretto e contiamo sul sostegno del nostro pubblico. Il goal? Avevo intenzione di tirare in porta e per fortuna sono riuscito a farlo”.

CASTRO: “E’ stata una vittoria sofferta ma abbiamo disputato una grande partita e siamo riusciti a portare a casa tre punti preziosi. L’Europa League? E’ un obiettivo difficile da raggiungere ma andiamo avanti convinti di poter fare bene. Adesso affrontiamo l’Inter, giochiamo dentro casa e punteremo alla vittoria”.

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Calcio