Parmitano, un etneo in giro per lo spazio
Web

Parmitano, un etneo in giro per lo spazio

"Se le attività extraveicolari verranno confermate e saranno possibili sarò orgoglioso di portare la bandiera italiana al di fuori della Stazione Spaziale Internazionale. Sono pilota di caccia ma anche sperimentatore e le novità mi appassionano". Lo ha detto Luca Parmitano, l'astronauta italiano nativo di Paternò (Catania) che dalla fine di maggio sarà impegnato per una missione di lunga durata, la 'Expedition 36' , ribattezzata 'Volare' , nello spazio. La NASA ha reso noto che Luca Parmitano, maggiore dell'Aeronautica Militare, è stato inserito nella lista per effettuare due o addirittura tre 'passeggiate spaziali', in gergo chiamate EVA (Extra Vehicle Activity).

Nelle prossima settimane Parmitano definirà tali attività durante l'addestramento che svolgerà presso il centro spaziale di Houston. I dettagli saranno resi noti a Roma l'8 marzo prossimo durante un evento dedicato che prevede un collegamento con la base texana. Se tutto sarà confermata, Parmitano sarebbe il primo cosmonauta dell'ASI e tra i pochi europei (ESA) ad effettuare escursioni spaziali. Il lift-off (decollo verticale) della navetta Soyuz TMA-09M che porterà Parmitano dalla rampa di lancio del cosmodromo di Baikonur nella steppa del Kazakistan fino alla Stazione Spaziale Internazionale (ISS) è programmato per il 28 maggio.

L'atterraggio è previsto per fine novembre. I compagni di viaggio dall'astronauta siciliano saranno il russo Fedor Nikolaevic Jurcichin (primo pilota) e l'americana Karen LuJean Nyberg.
"E' una bella emozione la notizia che è giunta dalla NASA che Luca avrà l'incarico di effettuare EVA - ha detto Enrico Saggese, presidente dell'Agenzia Spaziale Italiana -. Per Luca si realizza così il sogno di un pò tutti gli astronauti, quello di essere impegnati allo stesso tempo sia in operazioni robotiche interne, che in attività esterne nello Spazio".

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Scienze & Tecnologia